• Home
  • News
  • Moda
  • Be Green Tannery produce una pelle metal free a ridotto impatto ambientale

Moda

Be Green Tannery produce una pelle metal free a ridotto impatto ambientale

Scritto da Isabella Naef

22 dic 2020

Be Green Tannery, una piccola e media impresa innovativa fondata nel 2018 da Felice e Annalisa De Piano in provincia di Avellino, ha lanciato la pelle ottenuta grazie a un processo brevettato, il primo al mondo ad aver ottenuto la certificazione di prodotto metal free dalla Stazione Sperimentale per l'industria delle pelli (Ssip). Si tratta di un metodo di lavorazione virtuoso, che riduce gli sprechi e alimentato da energia ottenuta con fonti rinnovabili.

"A caratterizzare Be Green Tannery è anche la volontà di posizionarsi come primo anello di un’economia circolare. In totale, a parità di prodotto lavorato", spiega una nota "il processo messo a punto da Be Green Tannery permette di abbattere del 33 per cento il tempo impiegato e l’energia consumata e del 30 per cento l’acqua utilizzata. L’azienda ha raggiunto un fatturato di 3,7 milioni di euro nel 2019 e di esportare le sue pelli in tutto il mondo, da Taiwan agli Stati Uniti e dalla Francia alla Corea.

“Le nostre pelli derivano da animali allevati per la macellazione: quello che facciamo è nobilitare un prodotto di scarto, dando origine a un nuovo ciclo ed evitando che diventi un rifiuto inquinante", ha spiegato Felice De Piano, fondatore di Be Green Tannery. "Un processo che tutela l’ambiente, ma non trascura la qualità e fa sì che i nostri materiali, estremamente durevoli, siano adatti per la piccola e la grande pelletteria, per le calzature e l'abbigliamento.

Foto: Be Green Tannery, dall'ufficio stampa