• Home
  • News
  • Moda
  • Benetton sospende i nuovi ordini da Myanmar

Benetton sospende i nuovi ordini da Myanmar

Scritto da Isabella Naef

12 mar 2021

Moda

"Manifestiamo la nostra più profonda preoccupazione per quanto sta accadendo in Myanmar. La situazione presenta tali problemi di sicurezza e violazione dei diritti e della liberta’ che abbiamo deciso di sospendere tutti i nuovi ordini verso il Paese", ha appena annunciato, attraverso una nota stampa, il gruppo Benetton.

"Benetton Group si è fatto portabandiera, in tutti i mercati in cui opera, di valori fondamentali come inclusività, integrazione, non violenza. Non possiamo non contribuire come azienda al loro rispetto e intendiamo fare la nostra parte. Sospenderemo gli ordini provenienti dal Paese per dare un segnale forte e concreto", ha sottolineato Massimo Renon, amministratore delegato di Benetton Group.

"Il nostro auspicio è che la situazione torni a garantire, nel più breve tempo possibile, i diritti fondamentali delle persone e che il Gruppo possa riprendere quel percorso di sostegno alle popolazioni locali che passa anche attraverso il lavoro e la dignita’ ad esso connessi", ha sottolineato il manager.

Sono oltre 60 le persone morte dal primo febbraio, il giorno del golpe. La giunta militare ha accusato la leader deposta Aung San Suu Kyi, senza portare prove, di aver accettato una tangente da 600mila dollari, insieme a dell'oro del valore di 628mila dollari, mentre era al governo.

Anche le Nazioni unite hanno condannato la violenza dei militari birmani contro i manifestanti.

Foto: dall'ufficio stampa Benetton group