Brooks Brothers ha festeggiato 200 anni a Pitti Uomo

E’ il marchio delle camicie made in Usa più conosciuto per antonomasia ed è, ironia della sorte, stato comprato nel 2001 da un italiano che vive negli Usa da oltre trenta anni: Claudio Del Vecchio, figlio del fondatore e presidente di Luxottica, una delle aziende italiane a maggiore vocazione internazionale. Brooks Brothers non poteva scegliere che Pitti Uomo e la città di Firenze per dare il via alle celebrazione del bicentenario dalla fondazione.

Ieri, mercoledì 10 gennaio, il marchio ha celebrato i suoi due secoli di vita con la sua prima sfilata in assoluto presso il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

"Il nostro anniversario segna una tappa significativa e storica non solo per Brooks Brothers, ma anche per l’industria della moda", ha detto Claudio Del Vecchio, presidente e amministratore delegato di Brooks Brothers.

"E’ un momento prezioso per celebrare 200 anni ricchi di tradizione e al tempo stesso di innovazione. Pitti Uomo è la piattaforma globale per la moda uomo e Brooks Brothers è orgogliosa di dare il via alle celebrazioni del suo bicentenario proprio da Firenze”.

Brooks Brothers ha festeggiato 200 anni a Pitti Uomo

“Siamo felicissimi che Brooks Brothers abbia scelto Firenze e Pitti Uomo per iniziare l’anno dei festeggiamenti di un anniversario così importante. Brooks Brothers sarà Special Event di questa edizione del salone: un’occasione per celebrare i 200 anni di storia di un brand che è diventato una vera icona di stile, con una serie di eventi che si svolgeranno in un luogo simbolico della città. Pitti Uomo dimostra ancora una volta di essere l’occasione ideale per eventi e celebrazioni delle migliori aziende del mondo, per il suo pubblico straordinario e per l’atmosfera unica”, ha sottolineato Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine.