• Home
  • News
  • Moda
  • Brunello Cucinelli stima una crescita tra il +15 e il +20 per cento nel 2021

Brunello Cucinelli stima una crescita tra il +15 e il +20 per cento nel 2021

Scritto da Isabella Naef

22 apr 2021

Moda

Foto: Brunello Cucinelli, dall'ufficio stampa

Ricavi netti a 164,6 milioni di euro, +5,1 per cento a cambi correnti (+7 per cento a cambi costanti) per Brunello Cucinelli nel primo trimestre del 2021. L'Europa ha segnato +3,9 per cento, l'Italia -3,6 per cento, le Americhe -4,8 per cento, l'Asia +28,9 per cento. Il canale retail ha registrato una crescita dell'11,5 per cento, mentre il canale wholesale +0,4 per cento.

“Con sentimento di grande positività vi comunichiamo l’andamento del primo trimestre di questo anno 2021 da noi definito anno del riequilibrio, un trimestre molto, molto positivo che sta a indicarci un percorso di ritorno alla “normalità” di vita quotidiana con forte desiderio di sana progettualità. Il gusto che il brand rappresenta in questo momento sta generando un forte consenso che si traduce in importanti riconoscimenti internazionali che onorano la nostra impresa, la nostra cultura, la nostra terra e tutti noi", ha sottolineato Brunello Cucinelli, presidente esecutivo e direttore creativo della società.

Nel primo trimestre il fatturato retail è stato pari a 73,5 milioni di euro, con una crescita del +11,5 per cento rispetto al 31 marzo 2020

Ieri, il consiglio di amministrazione di Brunello Cucinelli spa, quotata sul Mercato telematico azionario di Borsa Italiana, ha esaminato il fatturato del primo trimestre 2021.

Per quanto riguarda i singoli canali, il fatturato retail è stato pari a 73,5 milioni di euro (44,6 per cento sul totale), con una crescita del +11,5 per cento rispetto ai 65,9 milioni di euro al 31 marzo 2020.

Le vendite del primo trimestre del 2021 sono aumentano del +3,2 per cento rispetto al 31 marzo 2019, "un risultato che premia i continui investimenti nel nostro network, sia fisico, sia digitale, il valore del cliente locale, e il progressivo ritorno degli acquisti nelle boutique fisiche", ha aggiunto il management in una nota.

Le vendite del canale wholesale sono state pari a 91,1 milioni di euro (55,4 per cento sul totale), con una performance del +0,4 per cento rispetto ai 90,8 milioni di euro al 31 marzo 2020.

Il canale wholesale include i ricavi relativi al canale wholesale multibrand e wholesale monomarca, il cui network è pari a 30 boutique al 31 marzo 2021 (30 boutique al 31 marzo 2020).

Per quanto riguarda il 2021, "anno che noi definiamo del “riequilibrio”, confermiamo le nostre stime di crescita tra il +15 e il +20 rispetto al 2020, con un incremento dal +3 al +7 per cento rispetto al 2019. I risultati del primo trimestre 2021 sono in linea con tali aspettative, e ci attendiamo un progressivo incremento delle performance attese nei prossimi trimestri rispetto ai dati del 2019, per noi di importante riferimento", ha aggiunto Cucinelli.