• Home
  • News
  • Moda
  • Camera moda e Mygrants: iniziativa per rifugiati e migranti

Camera moda e Mygrants: iniziativa per rifugiati e migranti

Scritto da FashionUnited

23 giu 2021

Moda

Foto: Dall'ufficio stampa di Camera della moda

Si chiama “Fashion deserves the world", l'iniziativa attraverso cui Camera moda e Mygrants garantiranno a 15 giovani rifugiati e migranti che desiderano trovare lavoro nel settore del tessile e abbigliamento la possibilità di accedere gratuitamente a una serie di servizi di formazione tecnica in vari ambiti dell’industria del fashion.

Il progetto è stato lanciato nel corso della giornata mondiale del rifugiato, il 20 giugno.

Mygrants è una startup e società benefit fondata e guidata da Christian Richmond Nzi, che offre a rifugiati e migranti una gamma di programmi di micro-learning in tre lingue per aggiornare e consolidare le proprie competenze facilitando il loro ingresso nel mondo del lavoro.

“Fashion deserves the world” ha lo scopo ultimo di agevolare l’inserimento nelle realtà industriali e creative italiane di nuovi talenti internazionali che possono portare il proprio contributo unico e la propria peculiare visione contribuendo al progresso dell’industria della moda. Il progetto è aperto a migranti, rifugiati e apolidi con una buona conoscenza della lingua italiana e che hanno un forte desiderio di lavorare in questo settore. Le candidature, il cui invio deve essere effettuato entro il 30/09/21, verranno vagliate da Mygrants che le sottoporrà a Camera nazionale della moda.

Una volta individuati i 15 finalisti, Camera moda darà il via a una serie di incontri di formazione, che si svolgeranno in modalità digitale nei mesi di dicembre 2021 e gennaio 2022, in cui i partecipanti al progetto avranno la possibilità, grazie al contributo di esperti del settore, di approfondire una serie di argomenti, che spaziano dalla conoscenza dei materiali e le tecniche di produzione fino alla distribuzione, alla comunicazione e alle tematiche della sostenibilità. Una volta terminato il processo di formazione, Cnmi e Mygrants supporteranno i 15 profili nel processo di placement, mettendoli in contatto con una serie di aziende italiane che in base alle loro necessità e ai profili specifici dei candidati li inseriranno nel loro organico tramite stage o contratti di lavoro.

“Siamo davvero orgogliosi di presentare questo nuovo progetto, che marca un momento importantissimo nel processo di evoluzione del nostro sistema moda verso una maggiore inclusione” ha sottolineato Carlo Capasa, chairman di Camera nazionale della moda italiana. “Dopo la pubblicazione del nostro Manifesto nel 2019 abbiamo iniziato a declinarne i punti in azioni concrete, come l’iniziativa Fashion deserves the world. Un ringraziamento speciale va a Chris e al team Mygrants per il loro impegno a fianco di CNMI per questa bellissima iniziativa".

“Se avessimo lanciato Fashion deserves the world due anni fa, oggi Mohamed, uno dei talenti della community Mygrants probabilmente farebbe il sarto per un grande brand della moda italiana", ha aggiunto Christian Richmond Nzi, founder e ceo di Mygrants.