• Home
  • News
  • Moda
  • Carlo Capasa: "siamo molto soddisfatti di questa Milano fashion week"

Moda

Carlo Capasa: "siamo molto soddisfatti di questa Milano fashion week"

Scritto da Isabella Naef

12 ott 2020

La piattaforma della Milano fashion week ha raggiunto complessivamente 43.141.784 play nel solo canale streaming e ha generato direttamente 516.227 visualizzazioni. Questi i numeri definitivi sulla settimana della moda di Milano che è andata in scena dal 22 al 28 settembre.

La Milano fashion week di settembre ha raggiunto sui social network (Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e Weibo) 618.017.787 utenti

Secondo l’analisi di Dmr Group, la Milano fashion week di settembre ha raggiunto sui social network (Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e Weibo) 618.017.787 utenti e creato un engagement di 15.201.953, raggiungendo un earned media value (print, web e social media) di 35.482.952 euro, con una crescita del 352 per cento sui media web e social, rispetto alla digital fashion week di luglio, si legge in una nota stampa di Camera della moda.

“Siamo molto soddisfatti di questa Milano fashion week e di essere riusciti ad avere 22 sfilate fisiche, 62 presentazioni in presenza, rispettando tutte le precauzioni, e 41 sfilate digitali”, ha commentato il presidente di Camera nazionale della moda italiana, Carlo Capasa.

“Per questa edizione abbiamo voluto unire una fashion week fisica e una digitale, permettendo non solo alla stampa e ai buyer, ma a tutto il mondo di seguire la nostra settimana della moda", ha specificato Capasa.

"Immagino un futuro con un ritorno all’emozione delle sfilate, con la nuova consapevolezza che il digitale è uno strumento imprescindibile per amplificare i nostri messaggi e creare un ponte che avvicina", ha concluso il ceo.

La settimana della moda di settembre ha proposto collezioni molto più "esplorabili" anche se presentate online, rispetto alla digital fashion week di luglio, pochi stranieri, ma era già stato messo in conto, un ritorno ai "fondamentali" della moda, ossia a capi fatti (bene) per durare anche più di una stagione.

L'edizione di Milano moda donna è stata "phygital", ossia in parte in presenza e in parte online, con in calendario 22 sfilate fisiche e 41 digitali, con la finalità di permettere a ogni azienda e designer di presentarsi con la modalità più affine alle sue esigenze di narrazione.

Durante la settimana si è svolta anche la sfilata di Milano moda graduate, la manifestazione giunta alla sua sesta edizione, che valorizza il talento degli studenti provenienti dalle migliori scuole di moda italiane.

Foto:Giorgio Armani, primavera estate 2021, dall'ufficio stampa