• Home
  • News
  • Moda
  • Diesel: denim e sensualità per la collezione firmata da Glenn Martens

Diesel: denim e sensualità per la collezione firmata da Glenn Martens

Scritto da Isabella Naef

24 feb 2022

Moda

Courtesy of Diesel
Tanto denim, come atteso, e tanta sensualità raccontata con divertimento. Il direttore creativo Glenn Martens ha presentato ieri, a Milano, presso il Superstudio Maxi, la sua prima sfilata (l'autunno inverno 22-23) per il brand del Gruppo Otb.

Nel dettaglio, ci sono quattro capitoli nella collezione: denim; utility, pop e artigianale. La collezione è un continuo richiamo a temi stilistici come il carattere grezzo delle cinture da lavoro, la sensualità delle chiusure a gancetto, il gioco del trompe l'oeil e l'energia dell'asimmetria.

Avevamo veramente bisogno di stare insieme e condividere le emozioni

I jeans in denim sono quasi distrutti in vita, come appesi a un filo, ma vengono mantenuti da una cintura interna. Una canotta corta color indaco è trattenuta da una pratica cintura da lavoro, mentre una maxi cintura in denim è abbastanza alta da essere una gonna. La maggior parte dei capi in denim della collezione fa parte di Diesel Library, il cuore centrale del brand fatto di denim più responsabile. Ci sono anche pantaloni tessuti a jacquard con motivo denim, e denim floccato che é stato sovrastampato con un trompe l'oeil di denim dall'effetto consumato.

Le felpe con il cappuccio vengono distorte in abiti dai movimenti selvaggi, tagliati con pannelli di chiffon e coulisse per esagerare la drammaticità delle loro linee curvate. Le giacche da aviatore in montone sono reversibili, mentre le altre felpe con il cappuccio e i pantaloni sportivi sono tagliati all'altezza di testa e caviglie, rivelando strati interni in jersey. I vestiti pop sono audaci in rosa metallizzato. Ganci e occhielli chiudono una minigonna e un cardigan metallizzati, mente i top smanicati e le minigonne in velluto floccato sono stampati con nuove interpretazioni delle grafiche dell'archivio del marchio.

Ieri, in occasione della prima delle quattro sfilate milanesi del gruppo, ossia Diesel, Mm6 Maison Margiela, Jil Sander e Marni, Renzo Rosso, presidente del Gruppo Otb si è detto molto contento dell'avvio della fashion week. "Finalmente siamo tornati, la moda è tornata. Avevamo veramente bisogno di stare insieme e condividere le emozioni perché la moda acquista significato se la si può toccare con mano e vedere indossata. Senza ombra di dubbio il mondo digitale negli ultimi anni è stato fondamentale per assicurare continuità al settore e alle imprese, il virtuale è una dimensione su cui stiamo lavorando e sulla quale crediamo fortemente, ma poter stare qui tra le persone e tra i prodotti è tutta un'altra cosa", ha sottolineato Rosso ringraziando coloro che hanno lavorato per la riuscita dell'evento.

"Per me e per noi di Otb, è un momento molto speciale e dalle forti emozioni perché abbiamo visto dal vivo per la prima volta il risultato della direzione creativa di Glenn Martens che ha saputo fondere la modernità insieme alla cultura, il Dna e l’heritage che il brand porta con sé sin dagli inizi, rafforzandone la posizione di marchio iconico che continua a scrivere la storia della moda. Diesel sta diventando la vera alternativa al mondo del lusso", ha continuato Rosso.

Courtesy of Diesel
DIESEL
GLENN MARTENS
JIL SANDER
OTB
Renzo Rosso