(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Fondimpresa: le aziende del tessile puntano sulla formazione

Sono oltre 4.300 (dati 2016) le aziende con più di 165.000 lavoratori che puntano sulla formazione. I dati sono stati presentati ieri nell'Assemblea dei giovani imprenditori di Sistema moda Italia.

Secondo i dati dell'Osservatorio di Fondimpresa negli ultimi 3 anni di attività, la partecipazione ad attività formative di lavoratori di aziende del settore tessile aderenti a Fondimpresa ha superato quota 62mila, in oltre 4 mila aziende, con oltre più di 26 milioni di euro di finanziamenti, realizzando oltre 1 milione di ore di formazione.

Nel dettaglio, gli interventi formativi si sono concentrati principalmente su tecniche di produzione, lingue, informatica, gestione aziendale, amministrazione e marketing vendite. Molto gettonate anche le tematiche formative legate a sostenibilità e impatto ambientale.

Costituito nel 2003 da Confindustria, Cgil Cisl e Uil, Fondimpresa conta oggi oltre 182 mila aziende aderenti (per il 98,5 percento piccole e medie imprese), con 4,4 milioni di lavoratori (per il 58 percento occupati in piccole e medie imprese).

Dal 2007 ha finanziato con 2,8 miliardi di euro la formazione in decine di migliaia di imprese, per il 90 percendo piccole e medie aziende. Sono stati realizzati oltre 110.000 piani formativi, che hanno coinvolto oltre più di 2,9 milioni di lavoratori, alcuni anche più volte, per un totale che sfiora 5 milioni di partecipazioni.

Come spiega Fondimpresa in una nota, "le aziende del settore tessile, emblema fiore all’occhiello del made in Italy e sinonimo di eccellenza nel mondo, sono fortemente coinvolte nella crescente necessità di rinnovamento. Fino a pochi anni fa, quanto era inerente con le nuove tecnologie in particolare, e con l’innovazione in generale, riguardava solo alcuni settori, mentre oggi interessa anche la piccola e piccolissima impresa o il produttore artigianale. Il capo fatto interamente a mano sarà venduto più facilmente dall’altra parte del mondo se veicolato da marketing mirato, se supportato da una piattaforma informatica in grado di farlo acquistare on line o di delineare a distanza modifiche su misura, se reso più economico da processi produttivi e organizzativi in grado di ottimizzare risorse".

"Come associazione", ha detto il presidente del gruppo giovani imprenditori di Sistema moda Italia Alessandra Guffanti, " dobbiamo rivolgerci alle giovani generazioni e mostrare loro le opportunità occupazionali e di crescita professionale offerte dall’industria del tessile. È un tema strategico per le nostre imprese e per i nostri distretti. Ogni imprenditore poi deve potenziare la formazione permanente propria e dei propri collaboratori per affrontare le sfide sempre nuove e più complesse dei mercati".

Foto: Alesandra Guffanti, credit Fondimpresa press office