Gli obiettivi della Piattaforma tecnologica per il tessile abbigliamento

Nasce la Piattaforma tecnologica italiana per il tessile abbigliamento. L'iniziativa, a opera di Sistema moda italia (Smi), l’associazione di categoria delle imprese industriali del settore tessile e abbigliamento italiano, e TexClubTec (Tct), l’Associazione dei Tessili tecnici e innovativi, è stata costituita e avviata all’inizio del 2015, per promuovere lo sviluppo e la diffusione della ricerca e innovazione nel settore produttivo italiano.

La piattaforma tecnologica, fin dal suo inizio, ha visto la partecipazione di 26 associazioni territoriali confindustriali e l’attivo contributo dei distretti più significativi per il tessile e abbigliamento italiano.

Alberto Paccanelli, presidente della Piattaforma, sarà presente a Itma, la fiera dedicata alla macchine tessili per spiegare i dettagli del progetto.

Il settore produttivo del tessile abbigliamento italiano rappresenta un settore chiave nell’economia nazionale rappresentando in termini di valore aggiunto circa il 10 percento del valore aggiunto del totale manifatturiero italiano, oltre a garantire un saldo commerciale positivo con l’estero di 9,2 miliardi.

Tra gli obiettivi favorire l’incremento dell’utilizzo di materiali tessili e l’individuazione di nuove applicazioni

"Con l’evolversi della situazione economica si sta modificando la geografia produttiva e commerciale internazionale, rendendo necessario un diverso approccio al mercato, finalizzandolo a valorizzare, anche per il settore del tessile abbigliamento, l’innovazione tecnologica come uno dei fattori prioritari", ha spiegato Smi in una nota.

"La governance della Piattaforma è assicurata da un comitato direttivo, costituito da imprenditori ed esperti, che già a livello internazionale hanno contribuito allo sviluppo della Piattaforma Europea, e che ne condividono le linee guida istituzionali ed operative", prosegue la nota.

Nel dettaglio, gli obiettivi strategici della Piattaforma sono favorire l’incremento dell’utilizzo di materiali tessili e l’individuazione di nuove applicazioni; orientare le produzioni da prodotti ormai considerati commodity verso prodotti ad alto valore aggiunto realizzati con processi tecnologici innovativi; finalizzare le singole produzioni verso una maggiore personalizzazione dei prodotti e orientare l’innovazione verso una maggior razionalizzazione delle risorse, tecnologie a minor impatto ambientale, e prodotti finalizzati alla salute e sicurezza dei consumatori.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO