Gosha Rubchinskiy menswear guest di Pitti Uomo

Gosha Rubchinskiy sarà il menswear guest designer della prossima edizione di Pitti Uomo, che si svolgerà a Firenze dal 14 al 17 giugno.

Fausto Puglisi, invece, sarà il Pitti Italics special event, mentre Visvim, il designer project e Lucio Vanotti sarà al centro di un altro evento del programma Pitti Italics.

La scelta del menswear guest designer è ricaduta su Gosha Rubchinskiy, stilista che coniuga un’estetica dura e struggente delle culture giovanili della Russia post sovietica con inflessioni sportswear e suggestioni artistiche provenienti dalla fotografia e dal cinema. "Il menswear di Gosha Rubchinskiy si è imposto all’attenzione della comunità internazionale della moda nel giro di poche stagioni, e dal 2012 il brand è prodotto e distribuito da Comme des Garçons. In occasione di Pitti Uomo Gosha Rubchinskiy presenterà la collezione primavera estate 2017 insieme a un progetto fotografico concepito per questo evento", ha spiegato il management di Pitti in una nota stampa.

Gosha Rubchinskiy menswear guest di Pitti Uomo

In occasione di Pitti Uomo Gosha Rubchinskiy presenterà la collezione primavera estate 2017

Classe 1976, siciliano, Puglisi ha una visione che riflette il contrasto e l’astrazione tra le origini italiane e la fascinazione per le diverse sfaccettature della cultura e controcultura americana. Le sue collezioni sono sartoriali; i tessuti sono quelli della tradizione classica; le cifre stilistiche il color-block, i tagli a sbieco, le applicazioni metalliche e i ricami a mano. "La partecipazione a Pitti Uomo offrirà a Fausto Puglisi lo spunto e l’occasione per lanciare in anteprima internazionale una prima capsule di moda uomo, che sarà presentata insieme alla Resort donna 2017", ha sottolineato il management di Pitti in un nota.

Le collezioni maschili di Hiroki Nakamura, fondatore e designer del brand giapponese Visvim, invece, sono il risultato di un approccio fortemente eclettico, dove elementi workwear di ispirazione americana sono rinnovati attraverso un design high-tech. A Firenze Nakamura proporrà per la prima volta in assoluto una experience completa del marchio Visvim, con la nuova collezione uomo, comprensiva anche di capi e look femminili, in forma di performance.

Gosha Rubchinskiy menswear guest di Pitti Uomo

Infine, Lucio Vanotti, classe 1975, porta avanti la sua identità: uno stile raffinato e unisex, che completa una filosofia estetica naturalmente essenziale. "Il celebre motto di Mies van der Rohe: less is more, incarna perfettamente il codice di eleganza del brand", hanno osservato gli organizzatori della kermesse fiorentina.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO