• Home
  • News
  • Moda
  • Gucci lancia Demetra, materiale animal free

Gucci lancia Demetra, materiale animal free

Moda

Foto: Demetra e Gucci Rhyton e Basket, dall'ufficio stampa
Scritto da FashionUnited

17 giu 2021

Sostenibilità al centro della strategia produttiva di molti marchi della moda. Gucci, per esempio, presenta oggi Demetra. "Un materiale rivoluzionario dalle finiture luxury che combina alta qualità e morbidezza al tatto con durabilità e scalabilità, unitamente a un ethos sostenibile", spiega la griffe di casa Kering in una nota.

Marco Bizzarri: "con Demetra, mettiamo a disposizione della nostra industria un materiale alternativo, facilmente scalabile e più sostenibile, che risponde anche alla domanda di soluzioni animal-free"

Disponibili già da oggi i primi tre modelli di sneaker Gucci realizzati in Demetra. Il maetriale è il risultato di due anni di ricerca e sviluppo da parte del dipartimento tecnico e degli esperti artigiani della maison. Prodotto interamente in Italia, negli stabilimenti Gucci, il nuovo materiale è stato creato utilizzando le stesse competenze e processi impiegati per la concia, che gli conferiscono caratteristiche uniche, rendendolo duttile e al tempo stesso resistente, con una finitura morbida e lussuosa.

“Nell’anno del nostro centenario, Demetra rappresenta il punto di incontro tra la nostra visione di bellezza e di qualità e il nostro desiderio di innovare. Un nuovo materiale che, partendo dalle nostre competenze e know-how, contribuisce allo sviluppo di un futuro innovativo”, ha sottolineato Marco Bizzarri, presidente e ceo di Gucci. “Con Demetra, mettiamo a disposizione della nostra industria un materiale alternativo, facilmente scalabile e più sostenibile, che risponde anche alla domanda di soluzioni animal-free”.

Questo nuovo materiale verrà messo a disposizione di altre aziende e brand dell’industria della moda, che potranno personalizzare Demetra fino a ottenere nuove finiture esclusive, un aspetto che ne faciliterà ancor più l'applicazione e la differenziazione. Al tempo stesso, gli scarti di Demetra ottenuti durante la produzione saranno riciclati e riutilizzati da Gucci nell’ottica di una maggiore circolarità attraverso un’estensione del suo programma di upcyling Gucci-Up.

Le sneaker Gucci Basket, Gucci New Ace e Gucci Rhyton sono i primi prodotti Gucci realizzati in Demetra, in cui il nuovo materiale è utilizzato non solo per buona parte della tomaia ma anche per parti del rivestimento. Si tratta di tre modelli completamente animal free: gli altri componenti includono infatti cotone organico, acciaio e poliestere riciclato. I prezzi, a seconda dei modelli, vanno da 590 euro a 790 euro.

La scelta del nome nasce dalla volontà dell'etichetta di innovare e sperimentare nuovi materiali per il futuro e rappresenta il punto di incontro tra la visione di bellezza e di qualità. Il nome è ispirato alla mitologia greca e a Demetra, la dea dell'agricoltura e del nuovo raccolto. "Demetra incarna la continua ricerca di innovazione di Gucci ed evoca la composizione vegetale del materiale", prosegue la nota.

Demetra è costituito infatti in prevalenza da fonti di origine vegetale, sostenibili, rinnovabili e bio-based, che rappresentano fino al 77 per cento delle materie prime impiegate. Il materiale è composto da viscosa, proveniente da foreste gestite in modo sostenibile; cellulosa, proveniente da foreste gestite in modo sostenibile; poliuretano bio-based, proveniente da fonti rinnovabili. Inoltre, specifica il management, altri composti che sono necessari per garantire la qualità e l'estetica del materiale ma che sono stati impiegati al minimo e per i quali è attiva una ricerca volta a sostituirli con elementi sostenibili.

Nel dettaglio, la viscosa è proveniente da foreste gestite in modo sostenibile e lavorata con un processo di produzione ad alto tasso di recupero di sostanze chimiche e con acque reflue completamente trattate e purificate; la cellulosa proveniente da foreste gestite in modo sostenibile e lavorata attraverso un processo di produzione a scarti zero e il poliuretano bio-based è proveniente da fonti rinnovabili: grano e mais di origine europea, al 100 per cento privo di Ogm.