• Home
  • News
  • Moda
  • H & M, Zara, Topshop e Gap non utilizzeranno più mohair

H & M, Zara, Topshop e Gap non utilizzeranno più mohair

Scritto da FashionUnited

2 mag 2018

Moda

Alcuni dei principali retailer della moda, tra cui H&M, Zara, Gap e Topshop, si sono impegnati a sospendere l'utilizzo di mohair nei loro prodotti in seguito a un'indagine da parte dell'organizzazione per i diritti degli animali Peta, che mette in luce la crudeltà inflitta agli animali per ottenere questo filato.

Inditex sarà mohair free entro il 2020

Il mohair, ottenuto dal manto delle capre d'angora, è noto per la morbidezza ed è frequentemente utilizzato per capi di abbigliamento invernale come maglioni, cappotti e sciarpe. Le riprese video raccolte da un team di Peta descrivono casi estremi di crudeltà sugli animali in una dozzina di allevamenti di capre del Sud Africa, la fonte di oltre il 50 percento del mohair mondiale.

Le riprese video, raccolte in 12 allevamenti di capre e in un macello a gennaio e febbraio di quest'anno, mostrano operai che trascinano le capre con le corna e le gambe e le sollevano dal pavimento con la coda.

In alcuni casi, i capretti piangono mentre vengono tosati prima di essere gettati sul pavimento. Peta ha chiesto interventi di controllo da parte delle autorità.

A oggi non è chiaro se qualcuno dei marchi abbia preso il mohair dalle fattorie sotto inchiesta, ma dopo aver visto il filmato, Inditex, la casa madre di Zara, il gruppo H & M, Gap Inc e Arcadia Group, proprietario di Topshop, si sono tutti impegnati ad andare verso il mohair- free, ossia a bandirlo dalle collezioni. Arcadia Group ha interrotto tutti gli acquisti di mohair per tutti i suoi otto marchi e Gap Inc ha promesso di non vendere più prodotti mohair per Gap e altri marchi.

Il gruppo H & M, che sta attualmente lavorando per tracciare l'origine di tutti i suoi prodotti, punta a rimuovere tutti i prodotti mohair dalle collezioni dei suoi marchi entro il 2020, così come Inditex.

"Per noi è della massima importanza che gli animali vengano trattati bene e abbiamo quindi deciso di vietare in modo permanente il mohair. Siamo stati in stretto dialogo con Peta da diversi anni e siamo pienamente d'accordo con loro su questo argomento", ha detto un portavoce di H&M a FashionUnited.

Un portavoce di Inditex ha rivelato a FashionUnited che ha deciso di "eliminare gradualmente il piccolo numero di prodotti" che vende contenenti mohair e ha promesso che tutti i capi saranno "completamente privi di mohair entro il 2020".

L'inchiesta, la prima di Peta per quanto concerne la produzione di mohair, evidenzia che i tosatori, che sono pagati in termini di volume piuttosto che a ora, "hanno lavorato in modo rapido e incurante, lasciando le capre tagliate e sanguinanti e le hanno ricucite grossolanamente senza dare loro alcun sollievo dal dolore.

Foto: Peta website