• Home
  • News
  • Moda
  • Kering e i suoi marchi solidali contro il razzismo

Kering e i suoi marchi solidali contro il razzismo

Scritto da Isabella Naef

3 giu 2020

Moda

Attraverso una nota Kering e tutti i suoi marchi hanno espresso solidarietà contro il razzismo. "Troppe vite di neri sono andate perdute nella lotta per l'uguaglianza in America. Non ce ne staremo in silenzio. Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Boucheron, Pomellato, Dodo, Qeelin, Ulysse Nardin, Girard-Perregaux e Kering Eyewear riconoscono che le parole da sole non bastano e vogliono contribuire alle organizzazioni che combattono il razzismo sistemico e mettono fine alla violenza della polizia nei confronti della comunità nera negli Stati Uniti", scrive l'azienda francese in una nota.

Kering ha fatto una donazione a favore di Naacp, National association for the advancement of colored people, che si batte per eliminare la discriminazione razziale negli Stati Uniti e a favore di Campaign Zero, organizzazione che mira a ridurre la violenza della polizia negli Stati Uniti.

Il management, inoltre, ha sottolineato che i marchi del Gruppo continueranno a sviluppare iniziative e programmi interni per promuovere il rispetto, l'uguaglianza e l'equità.

Nel primo trimestre il fatturato dell'azienda parigina è risultato in calo del 15,4 per cento, del 16,4 per cento su base comparabile a quota a 3,2 miliardi di euro. La società francese ha deciso di proporre un taglio del 30 per cento del dividendo, che sarà quindi pari a 8 euro, all’assemblea convocata per il 16 giugno. Deciso anche un taglio delle retribuzioni. L’azienda ha stabilito di ridurre di un quarto la parte fissa dello stipendio di François-Henri Pinault, ceo del gruppo.

Anche i membri del consiglio di amministrazione dovranno rinunciare al 30 per cento della loro retribuzione. Per il brand fiorentino Gucci la flessione è stata pari al 22,4 per cento a livello contabile e del 23,2 per cento su base comparabile.

Nell’anno appena concluso, Gucci ha messo a segno una crescita del 13,3 per cento (su base comparabile) e Saint Laurent del 14,4 per cento. Numeri alla mano, la griffe fiorentina ha registrato ricavi pari 9.628,4 milioni in aumento del 16.2 per cento e del 13,3 per cento su base comparabile.

Foto: Bottega Veneta website