• Home
  • News
  • Moda
  • La Venice fashion week va in scena dal 17 al 26 ottobre e punta sulla sostenibilità

Moda

La Venice fashion week va in scena dal 17 al 26 ottobre e punta sulla sostenibilità

Scritto da FashionUnited

30 ago 2019

E' in agenda dal 17 al 26 ottobre la Venice fashion week. La settimana della moda di Venezia porterà nella città lagunare designer e brand nazionali e internazionali e accenderà i riflettori sulla moda sostenibile, artigianale e sartoriale creata a Venezia. Si tratta di una manifestazione, si legge in una nota, sulla cultura della moda che prevede mostre, incontri e sfilate mette in evidenza la rete di creativi, designer e aziende della città e della regione.

Le sfilate che accendono gli storici palazzi e gli hotel veneziani si rivelano spesso performance in dialogo con gli spazi antichi. La fashion week veneziana prevede anche sfilate e presentazioni nelle botteghe artigiane, nelle boutique e nei campi della città

Il tema della fashion week veneziana è la moda sostenibile, artigianale ed etica

Collaborazioni tra creativi, designer ed eccellenze dell’artigianato del territorio veneto e italiano confermano che Venezia è, come lo è stata nei secoli, città dello stile e del saper fare, dei talenti e della creatività.

"Il tema della fashion week veneziana è la moda sostenibile, artigianale ed etica, perché a Venezia la vita stessa è slow e ogni produzione, dalla gondola agli abiti, dai gioielli ai tessuti, dagli oggetti di design alle perle di vetro, è artigianale, preziosa e personalizzata. Come l’artigianato unisce il processo creativo a una continua ricerca, un capo fatto a mano racconta una storia che lo rende unico e irripetibile, mentre l’uso di tecniche tradizionali salvaguarda e promuove la cultura del territorio", spiega una nota.

Dieci giorni di eventi presentano progetti dove protagonisti sono il recupero e la salvaguardia delle antiche tecniche di lavorazione, l’applicazione alla tradizione di moderne tecnologie e di comunicazione innovativa. Il design contemporaneo attualizza i prodotti artigianali, mentre i materiali si adeguano alle esigenze di sostenibilità dettate da un mondo in trasformazione.

Presenti anche Marina Spadafora, capofila di Fashion revolution in Italia, gli stilisti Tiziano Guardini e Patrick McDowelli

Marina Spadafora, capofila di Fashion revolution in Italia, gli stilisti Tiziano Guardini e Patrick McDowell sono tra i protagonisti della giornata della moda sostenibile che sarà organizzata in occasione di Venice fashion week mercoledì 23 ottobre all’Hotel Ca’ Sagredo sul Canal Grande.

I due stilisti Patrick McDowell e Tiziano Guardini parteciperanno alla conferenza Uk-Italy: Lessons in sustainable fashion confrontandosi sul tema moda sostenibile.

Patrick McDowell: 23 anni, nato a Liverpool, si è formato alla Central St Martins di Londra. Lo stilista sostenibile emergente ha esordito alla London fshion week di settembre 2018 e ha sfilato il 20 luglio scorso alla Helsinki fashion week con una collezione realizzata con il supporto di Burberry e Swarovski .

“Perchè i cambiamenti climatici diventano una priorità globale, i giovani stilisti vogliono essere in prima fila per risolvere il problema e dare l'esempio", ha detto il designer nella nota.

Tiziano Guardini , vincitore del premio Green carpet fashion award come miglior stilista emergente, impegnato da diversi anni nella promozione della moda sostenibile, tanto da essere stato affettuosamente definito dalla stampa lo stilista della natura è stato anche ospite alle Nazioni Unite per l'evento Fashion for forest and forest for fashion.

Austria, Sudafrica e Francia sono presenti a Venezia con la stilista Michel Mayer di Vienna che sfilerà sabato 19 ottobre, con la designer sudafricana Romi Loch Davis, sulla passerella giovedì 17 ottobre nella galleria d’arte Magazzino Gallery.

Il made in Italy sarà rappresentato con le sfilate di diverse etichette italiane sostenibili, mentre l’alto artigianato vedrà la partecipazione dell’atelier sartoriale del Gran Teatro La Fenice e la sfilata di Antonia Sautter, stilista veneziana di abiti in sete preziose, cristalli e tessuti stampati a mano, creatrice dell’onirico Ballo del Doge. Il Made in Venezia sarà rappresentato dall’Antica Tessitura Bevilacqua, azienda storica sul Canal Grande.

L’edizione della scorsa primavera, quattro giorni dedicati alla creatività delle donne, ha aperto le porte di 14 location tra palazzi, hotel, atelier, botteghe artigiane e boutique dove hanno avuto luogo 16 eventi, sfilate, cocktail e performance, per una manifestazione diffusa in tutta la città che ha presentato 35 donne creative.

Foto: Patrick Mcdowell credit Anna Semerdjiev