La direzione di Lanvin rassicura i dipendenti dopo l'addio dello stilista Alber Elbaz, avvenuta alla fine di ottobre.

Le rassicurazioni del management sono giunte successivamente ai segnali di preoccupazione espressi dai rappresentanti del personale.

"I team ci sono e stanno preparando le collezioni, la continuità è assolutamente assicurata così come la stabilità e la solidità della maison", ha detto un portavoce della direzione, precisando che una lettera interna era stata indirizzata ai 330 dipendenti.

"La ricerca di un successore è in corso. Abbiamo fiducia sulla capacità dell'impresa di reclutare un futuro talento", ha aggiunto il portavoce.

La griffe, di cui l'azionista di maggioranza è la donna d'affari cinese Shaw-Lan Wang, ha fatto sapere, in data 28 ottobre, di aver messo la parola fine a 14 anni di collaborazione con lo stilista 54enne.

I rappresentanti dei personale hanno chiesto anche alla Wang di andare a Parigi e hanno reclamato il ritorno di Elbaz come direttore creativo. "La direzione cerca di far ricadere i cattivi risultati conseguiti dal 2013 in poi su Elbaz, ma questi sono da imputare alla gestione d'impresa", ha detto Charles-Henry Paradis, rappresentante del personale presso il consiglio di amministrazione.

Nel 2014 l'utile netto del gruppo è sceso a 2,9 milioni di euro dai 5,6 milioni del 2013.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO