• Home
  • News
  • Moda
  • Matchesfashion e Gucci premiati ai Walpole British Luxury Awards

Matchesfashion e Gucci premiati ai Walpole British Luxury Awards

Scritto da FashionUnited

23 nov 2017

Moda

Matchesfashion.com è stato nominato marchio del lusso dell'anno nel corso della 16esima edizione del Walpole British Luxury award, che si è svolto questa settimana a Londra. Walpole è una organizzazione che riunisce 200 marchi del lusso molto conosciuti in Uk. Tra i premiati anche Gucci, insignito del premio "marchio del lusso internazionale dell'anno". In lizza c'erano anche Louis Vuitton, Ralph Lauren, Cartier ed Estée Lauder. Farfetch si è invece guadagnato il premio per il digital.

Gucci è stato insignito del premio "marchio internazionale del lusso dell'anno

Gucci fa capo al colosso del lusso francese Kering che ha archiviato il terzo trimestre 2017 con ricavi pari a 3,93 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 3,18 miliardi dello stesso periodo del 2016. La crescita organica è stata del 28,4 percento, trascinata più che altro dal marchio Gucci. Nel terzo trimestre il marchio fiorentino ha messo a segno una crescita del 49,4 percento, a quota 1.553, 8 milioni, e Yves Saint Laurent del 22,2 percento.

Walpole promuove, protegge e sviluppa la qualità e il lusso in Uk: artigianalità, innovazione, design, stile e servizio e impeccabile. Focalizzata verso la promozione della generazione futura dei marchi del lusso, l'organizzazione mette in connessione i migliori talenti con un network di mentori senior.

Matchesfashion si è trovato a fronteggiare anche department store di lusso come Harrods e Farfetch, mentre Gucci si è guadagnato il premio nonostante concorrenti come Louis Vuitton, Ralph Lauren, Cartier e Estée Lauder. "Non è mai stato così importante riconoscere il contributo del lusso britannico al Regno Unito", ha detto la direttrice generale di Walpole, Helen Brocklebank. "I marchi e le persone che celebriamo questa sera rafforzano la ricchezza culturale ed economica delle Isole britanniche, grazie all'impiego di dipendenti del Paese, alla preservazione e all'innovazione di competenze e capacità artigianali e all'esportazione e, naturalmente, alla loro creatività, al loro talento artistico e alla loro passione".

Foto: Walpole website