Max Mara: Ian Griffiths rilancia il Teddy Bear

Il direttore creativo di Max Mara, Ian Griffiths ha riscoperto la ricchezza del cappotto "Teddy Bear" che il brand ha realizzato negli anni '80 usando tessuti peluche in fibre nobili, sviluppati originariamente in fabbriche tedesche di giocattoli per bambini.

Griffiths, si legge in una nota, ha scoperto non solo che questi tessuti non erano più prodotti, ma anche che le fabbriche erano state chiuse e molto del know-how era andato perso.

E' così che il team creativo ha lavorato con un fornitore italiano per ri-sviluppare la tecnologia per produrre un unico faux fur di puro cammello su base di seta.

Max Mara Teddy Coat in rosa è in pelliccia di lana e alpaca su base di seta, e ha un prezzo al pubblico pari a 1600 euro.

Lo scorso dicembre il cappotto Teddy Bear di Max Mara della collezione autunno/inverno 2017 ha ricevuto il premio “Best of the Best 2017”, nella categoria cappotti da donna, a Pechino.

“Best of the Best” è un premio annuale organizzato dal 1989 da Robb Report Cina del Gruppo Trends per premiare le aziende del mercato del lusso.

Il premio è oggi considerato l'Oscar del mondo del lusso. La giura di esperti del “Best of the Best” è costituita da un gruppo di consumatori di prodotti premium e di esperti, che si impegnano ogni anno per individuare e selezionare i beni di elite più significativi e innovativi.

Foto: Max Mara press office