• Home
  • News
  • Moda
  • Mfw: Emporio Armani punta su silhouette femminili con la vita segnata

Mfw: Emporio Armani punta su silhouette femminili con la vita segnata

Scritto da FashionUnited

24 set 2021

Moda

Courtesy Emporio Armani

Ha sfilato ieri, nell’ambito della fashion week milanese, nel quartier generale di via Bergognone, la collezione Emporio Armani per la primavera estate 2022.

“Sotto il segno di un’aquila che vola alto e non conosce confini, da quarant’anni Emporio Armani esprime la gioia di una moda senza schemi imposti che tuttavia mantiene l’armonia di forme, l’equilibrio, il senso di un’eleganza sciolta, che sono l’essenza dello stile Armani. Il segno è distintivo. Tratteggia un’identità forte, nella quale i rimandi tra il mondo maschile e quello femminile sono costanti pur nelle reciproche differenze. Identica è la ricerca di leggerezza, la fluidità dei tagli, la morbidezza dei movimenti cromatici”, racconta la griffe in una nota.

A caratterizzare la collezione una silhouette femminile, allungata e con la vita segnata, per abiti, piccole tute e pantaloni liquidi. I blouson abbinati ai pantaloni fluidi definiscono la nuova idea di suit, morbido come un pigiama. Spolverini e parka aperti da zip disegnano figure eteree, mentre stuoie jacquard e piccoli disegni portano ritmo sulle superfici dei tessuti. I blazer sono leggeri come camicie; bottoni di passamaneria o fodere a contrasto impreziosiscono piccole giacche; giochi di trasparenze e sovrapposizioni smaterializzano le gonne più lunghe abbinate a maglie dall’effetto stropicciato. Di sera, uno scintillare irriverente di paillettes. Gli accessori sottolineano la leggerezza degli abiti: sandali con intrecci di corde o dal disegno geometrico, piccoli marsupi design, cappelli dalla tesa larga.

L’uomo, invece, esplora la gamma della decostruzione “armaniana” che va dal soft tailoring del blazer dal taglio perfetto, alla leggerezza assoluta della giacca camicia, all’idea della casacca ampia sui pantaloni pigiama. Un gioco di contrappunti crea tensioni progressive: le camicie classiche, azzurre, indossate addirittura con la cravatta, si abbinano a pantaloni fluidi e stampati, a blazer privi di ogni rigidità. Le giacche sono di lino, di maglia, di seta e lana, e accompagnano con naturalezza il corpo. Maglie stampate creano effetti tatuaggio sul busto; stuoie jacquard aggiungono ritmo. Il denim è trattato con piglio sartoriale nei pantaloni dai volumi ampi. Lo shantung dei bermuda si abbina alla seta lavata delle bluse. Le scarpe sono da barca, con alte suole a carrarmato, sabot, slipper di pelle goffrata; le borse si portano a mano.