• Home
  • News
  • Moda
  • Mfw: la moda uomo racconta il bisogno di relazione

Mfw: la moda uomo racconta il bisogno di relazione

Scritto da FashionUnited

18 gen 2021

Moda

La Milano fashion week men's collection, partita il 15 gennaio, si concluderà domani, 19 gennaio, e prevede 40 contenuti digitali di cui 4 sfilate fisiche: Dolce&Gabbana, Etro, Fendi e KWay, a porte chiuse. I brand presenti sono 40, di cui 10 per la prima volta presenti in calendario. Si tratta di KWay; Solid Homme; Dima Leu (vincitore di Who's next 2020); Vaderetro; Dalpaos; Dhruv Kapoor; Tokyo James; Lagos Space Programme; Bloke; Nick Fouquet- Federico Curradi.

Ieri, tra gli altri, è toccato a Prada presentare la collezione uomo per l'autunno inverno 2021.

La collezione di Miuccia Prada e Raf Simons nasce da un desiderio intimo e personale di contatto

La collezione di Miuccia Prada e Raf Simons nasce da un desiderio intimo e personale di contatto, "dal nostro bisogno di scambio e relazione. Alla base di tutto c’è l’individuo, con il suo corpo e la sua libertà", si legge in una nota.

Nella collezione la maglieria in tessuto jacquard a motivi geometrici e i pellami si uniscono al re-nylon, al tweed bouclé e ai classici gessati in lana in colori a volte tradizionali, a volte inaspettati, riprendendo il concetto di stimolazione sensoriale.

La presentazione è avvenuta in una sequenza di ambienti che i modelli percorrono durante la sfilata. "Ogni stanza risveglia i sensi, grazie ai fondali dalle tinte brillanti e all’originale colonna sonora elettronica di Plastikman, nome d'arte di Richie Hawtin, che sottolinea l’incedere solitario dei modelli, precisa la griffe in una nota.

I “non-spazi” della sfilata, sono stati ideati da Rem Koolhaas e Amo e sono definiti da pannelli di marmo, resina, gesso e “faux fur”.

L'enfasi sul corpo della collezione si è manifestata attraverso un processo di semplificazione si è tradotto in cappotti monopetto e doppiopetto sviluppati su linee rette, mentre i bomber sono di dimensioni generose. Realizzati in pelle e bouclé e foderati in tessuti jacquard geometrici, i capi sono sensuali e disegnano una topografia di sensazioni che può comprendere solo chi li indossa. I colori e i motivi eccitano lo sguardo, le superfici seducono il tatto.

I materiali impiegati sul set della sfilata Prada uomo autunno/inverno 2021 verranno riciclati e dopo l’evento troveranno una nuova vita in installazioni speciali per i prodotti e pop-up in tutto il mondo. Infine, questi materiali saranno donati a Meta, un progetto di economia circolare con sede a Milano, che propone soluzioni sostenibili per lo smaltimento dei rifiuti prodotti da eventi temporanei, attraverso la raccolta e il recupero dei materiali per la vendita e il noleggio.

Foto: Prada, collezione uomo 2021, dall'ufficio stampa