• Home
  • News
  • Moda
  • MFW: Max Mara porta in passerella il Nuovo Rinascimento

MFW: Max Mara porta in passerella il Nuovo Rinascimento

Scritto da Isabella Naef

25 set 2020

Moda

Max Mara ha sfilato ieri, a Milano, con la collezione primavera estate 2021. La presentazione si è svolta in presenza, con un numero contingentato di operatori del settore, ed è stata trasmessa in streaming sulla piattaforma di Camera della moda.

La griffe ha puntato su capi con cuciture a contrasto e patch applicate damascate che rievocano gli intrecci dorati di una camera ducale mantovana. La palette pittorica armonizza l’ocra, la terra d’ombra, la terra di siena, il nero e il bianco a tocchi di colori delicati come i toni pastello tipici degli affreschi umbri.

Il nuovo Rinascimento interpretato dalla maison propone silhouette corte ed eleganti, lunghe e ampie. Le maniche sono svasate o indossate come cappe. Le scollature sono arricciate o dritte come un ritratto cinquecentesco.

In passerella spolverini in cashmere, tailleur perfettamenti costruiti, trench minuziosamenti curati, camicie abbinate a pantaloni pleated; grandi “Ippolita” bag e occhiali oversize.

E' di qualche giorno fa la notizia che Marcolin Group ha siglato un accordo di licenza per il design, la produzione e la distribuzione a livello globale di occhiali da sole e da vista Max Mara. La partnership prevede una durata di 5 anni con inizio a partire dal primo novembre 2020 e segue gli accordi del 2019 per l’eyewear di Sportmax e Max&Co. La prima collezione Max Mara eyewear realizzata da Marcolin Group è stata quella indossata in occasione del fashion show di Max Mara di ieri, a Milano.

Forme geometriche, un dialogo armonico tra materiali, accostamenti cromatici di nuance soft contraddistinguono le montature del brand.

Foto: Max Mara, dall'ufficio stampa