• Home
  • News
  • Moda
  • Mfw: Milano moda graduate premia i talenti delle scuole della moda

Mfw: Milano moda graduate premia i talenti delle scuole della moda

Scritto da Isabella Naef

30 set 2020

Moda

Marchi noti e internazionali ma anche giovani talenti che potrebbero animare le passerelle di domani: la Milano fashion week che si è appena conclusa ha dedicato uno spazio agli studenti più promettenti delle scuola della moda, attraverso il concorso e la sfilata Milano moda graduate. Giulia Barbieri (Istituto Modartech) ha vinto il Camera nazionale della moda italiana Fashion award. Il riconoscimento consiste in un premio monetario che il Camera moda fashion trust ha assegnato alla designer come supporto allo sviluppo del suo percorso di crescita.

Giulia Barbieri (Istituto Modartech) ha vinto il Camera nazionale della moda italiana Fashion award

Ykk Italia, main partner di Milano moda graduate, ha selezionato Lucia Grande di Naba, Nuova Accademia di Belle Arti, come vincitrice del Ykk prize tra 11 studenti di design delle fashion school italiane, a cui è stato richiesto di creare un outfit speciale focalizzato sull’utilizzo degli accessori da chiusura. La vincitrice ha ricevuto un premio in denaro da investire nello sviluppo della sua carriera nel mondo della moda, riceverà, per un anno, una fornitura di prodotti Ykk.

L'outfit realizzato da Lucia Grande si concentra sulla scomposizione e ricomposizione visiva. Attraverso il liquid color scelto la giovane stilista intende ricreare visivamente la sensazione di calore, energia e dinamicità. Il pantalone di base workwear, in gabardine di cotone molto chiara, è rivisitato attraverso gli accessori che compongono i due pannelli laterali foderati, comprensivi di tasche applicate.

L'azienda ha deciso di assegnare uno speciale riconoscimento ad Alessandro Rupilli (Ied - Istituto Europeo di Design), riservando anche a lui una fornitura annuale di prodotti del marchio.

In linea con il suo costante impegno verso la promozione dei designer emergenti, Vogue Talents ha assegnato un premio ad Alberto Cornolò (Università Iuav di Venezia). Il vincitore di questa categoria sarà il protagonista di un esclusivo editoriale pubblicato su Vogue talent.

Tra i giurati di Camera della moda, anche Rosy Biffi fondatrice e proprietaria di Biffi Boutique, Alessandra Carra, ceo di Agnona, Jacopo Etro, creative director textile and home di Etro, Laura Larbaleister group buying e fashion director Harvey Nichols.

Iuad-Accademia della moda ha proposto il cortometraggio Midsummer night dream

Riflettendo l’attenzione costante di Camera Nazionale della Moda Italiana verso i giovani talenti, Milano moda graduate si impone come un’iniziativa unica che offre agli studenti di moda l’accesso a un network di esperti del settore, in grado di accelerare il loro percorso professionale", ha spiegato il management di Camera della moda in una nota.

Durante Milano moda graduate, i finalisti hanno avuto l’opportunità di prendere parte a dei workshop digitali e di ricevere una consulenza specializzata da personalità del settore.

Tra i partecipanti anche gli studenti di Iuad, Accademia della Moda, con sede a Napoli. "Abbiamo partecipato anche alle precedenti edizioni ma quest'anno è la prima volta che esponiamo i lavori degli studenti qui a Milano", ha raccontato a FashionUnited, il presidente di Iuad, Michele Lettieri.

In particolare, Iuad ha inaugurato il calendario, mercoledì 23 settembre, con il fashion film diretto da Lukasz Cholewiak. Reduce dal successo del London fashion film recentemente celebrato dalla critica, il regista e fotografo polacco, mette in scena la sua poetica visionaria per raccontare una storia. Una storia che, questa volta, parte dai laboratori dei giovani designers dello Iuad. Commissionato dallo stesso Lettieri e prodotto da Focus on infinity, Midsummer night dream, questo il titolo del cortometraggio, attinge da un immaginario idilliaco per svelare le nuove collezioni Fashion graduate 2020.

Le creazioni degli studenti di Iuad sono state esposte per tutto il periodo della fashion week presso Il Salotto di Milano, in corso Venezia, a Milano.

Tra le altre scuole che hanno aderito all'iniziativa di Camera della moda, figura anche Accademia del lusso. La scuola di moda di alta formazione, specializzata nell’area fashion e luxury, ha scelto Alessandra Leonardis e Zhan Ran, studenti del triennale di fashion design di Accademia del Lusso, che hanno calcato la passerella della kermesse con alcuni outfit, perfetta sintesi tra sostenibilità, creatività e artigianalità.

"Questa manifestazione è molto importante per i nostri ragazzi in quanto ne riconosce e celebra il talento. Milano moda graduate dà agli studenti la possibilità di presentare i loro progetti di fashion design, accessories design, styling, visual merchandising, knitwear, wearable technology, jewellery, sustainability, modellismo e sartoria", ha sottolineato Barbara Sordi, direttrice artistica e coordinatrice di Fashion design di Accademia del lusso Milano.

Foto: Iuad, Benedetta Lanzione e Sara Di Marco, credit Marco Pistolesi By Iuad, dall'ufficio stampa. Alessandra Leonardis, dall'ufficio stampa Accademia del lusso