MFW: prima sfilata uomo e donna di Daks

Un incontro tra l’uomo e la donna Daks durante un romantico pomeriggio invernale, di ritorno da un viaggio a bordo del lussuoso ed elegante British Steam Train. Nasce così la collezione autunno-inverno 2018.

Il marchio britannico ha deciso di unificare le sfilate uomo e donna. L'etichetta, a partire dalla stagione autunno-inverno 2018/2019, presenterà le proprie collezioni womenswear e menswear in un unico fashion show all'interno del calendario di Milano moda uomo, saltando l'appuntamento di febbraio della London fashion week.

Il nuovo corso è iniziato il 14 gennaio, nell'ambito di Milano moda uomo, con la prima sfilata co-ed della fashion house, a Milano, al Teatro Vetra. "Abbiamo deciso di presentare le collezioni uomo e donna di Daks in un'unica sfilata durante Milano moda uomo per sottolineare il design e i dettagli di stile che legano il menswear e il womenswear del brand", ha sottolineato Paul Dimond, deputy chairman di Daks.

L’abito e il cappotto doppiopetto rappresentano un’istituzione per entrambe le collezioni. Colori, tessuti e materiali simili accomunano la linea maschile e quella femminile. Le stampe caratterizzano la collezione. Prosegue inoltre la collaborazione con Fox Brothers, storico produttore inglese, per la creazione di un esclusivo tessuto per la stagione, ha spiegato il management nella nota stampa.

Le forme femminili sono valorizzate dalla gonna, elemento chiave della collezione, proposta a pieghe, a portafoglio, oppure anche semplicemente dritta ma sempre con la vita alta, a enfatizzare la dolcezza che i fianchi delle donne sempre rivelano.

La maglieria, in lana merinos e shetland nel vero spirito Inglese, è arricchita con fantasie e jaquard sia per lui, sia per lei, mentre rouches e volant realizzati nel filato del capo adornano quelli femminili.

La palette si tinge di nuance vivide e brillanti: troviamo il verde, il burgundy, il rosso, il ruggine, fino a punte di giallo ocra.

Foto: Daks autunno inverno 2018-19, credit Daks press office

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO