• Home
  • News
  • Moda
  • Milano fashion week al via il 20 settembre con 68 sfilate

Milano fashion week al via il 20 settembre con 68 sfilate

Scritto da Isabella Naef

8 set 2022

Moda

Courtesy of Camera della moda
Sarà proprio Antonio Marras, il cui 80 per cento, come annunciato ieri, passa nelle mani del Gruppo Calzedonia, ad aprire le sfilate milanesi delle griffe, il 21 settembre. Il 21 toccherà, tra gli altri, anche a Calcaterra, a Fendi, ad Alberta Ferretti, a N°21, a Roberto Cavalli. Il 22 sfileranno, tra gli altri, Max Mara, Genny, Prada, Mm6 Maison Margiela, Emporio Armani, Moschino, Blumarine e Boss. Tod's, Missoni, Etro, Gussi, Sunnei sono alcuni dei merchi che presenteranno le loro collezioni per la primavera estate 2023 il 23 settembre. Il 24 settembre, invece, sfileranno, tra le altre, le maison Ports 1961, Ermanno Scervino, Jil Sander, Salvatore Ferragamo, Trussardi, Bally, Moncler e Bottega Veneta. Il 25 settembre toccherà a Luisa Spagnoli, Luisa Beccaria, Giorgio Armani ed Elisabetta Franchi. Husky, Byblos e Laura Biagiotti presenteranno le loro collezioni il 26 settembre.

La fashion week prevede 210 appuntamenti: 68 sfilate, di cui 61 fisiche e 7 digitali

La Milano fashion week women’s collection, in programma dal 20 al 26 settembre 2022, prevede 210 appuntamenti: 68 sfilate, di cui 61 fisiche e 7 digitali, 104 presentazioni fisiche, 7 presentazioni su appuntamento e 30 eventi.

“Siamo anche questa stagione orgogliosi di presentare un programma ricco di attività e di grande respiro internazionale. L’interesse verso la Milano fashion week è in costante crescita e questo si riflette nella varietà di progetti che ci accingiamo a portare in scena. Siamo consapevoli delle incertezze che il panorama socioeconomico globale ci presenta ed è proprio in questi momenti che la moda è chiamata a dare un messaggio di fiducia e positività", ha sottolineato Carlo Capasa, presidente di Cnmi. “In linea con il nostro operato di questi anni, il programma della Milan fashion week riflette il nostro grande impegno verso tematiche di primaria importanza, tra cui la promozione della sostenibilità, il supporto ai giovani talenti e la costruzione di una cultura della moda inclusiva. Tutto questo sarà celebrato nel grande evento di domenica 25 settembre, in cui inaugureremo la nuova partnership con L’Ethical Fashion initiative delle Nazioni Unite e l’accordo sull’economia circolare con la Ellen MacArthur Foundation attraverso il ritorno del nostro evento Cnmi Sustainable fashion awards", ha aggiunto Capasa.

La fashion week segna il ritorno in calendario di Salvatore Ferragamo, Boss, Antonio Marras, Vivetta, Anteprima

Tra le principali novità di questa edizione, il ritorno in calendario di Salvatore Ferragamo, Boss, Antonio Marras, Vivetta, Anteprima, che festeggerà il 30esimo anniversario e Moncler, che festeggerà il 70esimo anniversario.

La prossima edizione della Milano fashion Week, come ha spiegato, ieri a Milano, il management di Camera italiana della moda, vedrà il debutto sulla passerella di Bally, del progetto Stella Jean/Wami e di Matty Bovan, stilista inglese supportato da Dolce&Gabbana, che si è occupato della fornitura di tessuti e materiali, della realizzazione della collezione ed il finanziamento dello show.

Il 26 settembre sarà dedicato alle sfilate digitali

Inoltre, il 26 settembre, giornata dedicata alle sfilate digitali, debuttano nel calendario Mmusomaxwell, Durazzi Milano e Viviers, brand sudafricano lanciato nel 2019 dalla poliedrica artista, nonché fashion e interior designer Lezanne Viviers, basata a Johannesburg.

In linea con l’attenzione verso le nuove generazioni di designer, Maison Valentino, insieme a Camera della moda, ospiterà sul suo canale Instagram, il live della sfilata di Act n°1, beneficiario del Grant del Camera Moda fashion trust. Presenti in calendario sfilate anche gli altri due beneficiari del Grant, Cormio e Vitelli.

Quest’edizione della fashion week vedrà la città di Milano sempre più attivamente coinvolta, attraverso diversi eventi, tra cui la sfilata di Diesel, che sarà aperta al pubblico, previa registrazione online, e la sfilata di Anteprima, che si svolgerà nell’Arena Civica all’interno di Parco Sempione, a celebrazione dei 30 anni del brand e sarà visibile al pubblico.

Il 20 settembre, primo giorno della Fashion week, si terrà la sfilata Milano Moda Graduate, la manifestazione, giunta alla sua ottava edizione, che valorizza il talento degli studenti provenienti dalle migliori scuole di moda italiane. Gli 8 finalisti dell’iniziativa presenteranno le loro collezioni davanti ad una giuria internazionale composta da imprenditori, giornalisti, buyer che voteranno le collezioni e decreteranno il vincitore.

In chiusura, la sera del 25 settembre, i Cnmi Sustainable fashion awards in collaborazione con la Ethical fashion initiative (Efi) delle Nazioni Unite, e con il supporto del Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, dell’Agenzia Ice e del Comune di Milano. Ritorna anche il Fashion hub, all’interno dell’Adi Design museum in Piazza Compasso d’Oro 1, ingresso via Ceresio 7. In questo spazio na sala sfilate verrà messa a disposizione dei brand presenti in calendario, mentre la consueta collaborazione con Senato Hotel Milano permetterà a una serie di brand emergenti di mostrare le loro collezioni negli spazi dell’hotel.

Sempre nell’ottica del supporto ai talenti emergenti, il 20 settembre, dalle 17 alle 19 Camera moda metterà a disposizione lo spazio presentazioni del Fashion hub ai tre vincitori del progetto Who is on next? 2022 promosso da Altaroma: Setchu, Mokoo e Lessico Familiare.

Attraverso poi una partnership con TikTok, sarà data visibilità all’hashtag #Mfw ufficiale della manifestazione, che sarà posizionato all’ingresso del Fashion hub e sarà personalizzato da un creator.

“Quella che si aprirà il 20 settembre", ha detto, ieri, durante la conferenza stampa di presentazione della fashion week, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, "è una delle settimane più attese ma anche più vivaci e attrattive nel calendario degli appuntamenti di Milano. La Milano fashion week con le sfilate, gli eventi, la creatività e l’innovazione che la contraddistinguono sarà di aiuto alla ripresa della nostra città e del Paese. Se è vero che la moda è uno dei punti di forza dell’Italia nel mondo, Milano offre a questo settore una vetrina unica".

Prada, menswear ss 23 parade, courtesy of Prada
Camera della Moda
CARLO CAPASA
GUCCI
Milano fashion week
PRADA