MMD: Prada e la sua casa delle donne

Abiti aderenti, fiorellini, gonne a balze ma anche tailleur maschili in velluto con reggiseno in mostra, abiti con le frange, cappellini in pelle. Miuccia Prada pensa a una donna che ha voglia di combattere, divisa tra casa e collettivo femminista. Una donna che cerca di combinare la sua parte femminile con quella maschile e combattente.

Lana, tweed, mohair, pelle convivono armoniosamente sulla passerella della collezione autunno inverno 2017, presentata ieri nel tardo pomeriggio nel quartier generale della maison, in via Fogazzaro.

Il gruppo guidato da Patrizio Bertelli ha chiuso il 2016 con ricavi per 3,184 miliardi di euro (-10 percento a cambi correnti). Nel dettaglio, le vendite per area geografica hanno segnato una flessione del 12 percento in Asia Pacific.

Il mercato europeo ha segnato un -5 percento a cambi costanti, risentendo della riduzione dei flussi turistici che ha penalizzato per gran parte dell’anno soprattutto Italia e Francia. Positivo il trend in Russia, con una crescita a doppia cifra, e nel mercato britannico che, dopo un calo registrato nel primo semestre ha invertito il trend e ha chiuso l’anno con un buon tasso di crescita.

Il mercato americano ha registrato una contrazione del 12 percento a cambi costanti. In flessione anche il Giappone, dopo un quinquennio di crescita ininterrotta, che ha registrato nel 2016 un - 13 percento a cambi costanti. Il Middle East si è presentato in calo del 10 percento a cambi costanti, rispetto all’esercizio precedente.

Foto: Prada, via Milano Moda Donna website
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO