• Home
  • News
  • Moda
  • Mmd: Prada punta sulla personalità delle donne per la collezione p/e 2020

Moda

Mmd: Prada punta sulla personalità delle donne per la collezione p/e 2020

Scritto da Isabella Naef

19 set 2019

Personalità, stile senza fronzoli, schiettezza: sono queste le caratteristiche della collezione donna primavera estate 2020 che ha sfilato ieri, a Milano, durante il secondo giorno della kermesse Milano moda donna.

Miuccia Prada ha voluto raccontare il potere che le donne esercitano sugli abiti.

Prada utilizza oro e broccato come un’interpunzione a contrasto, un’interruzione

In passerella è stata rappresentata una sorta di implicita noncuranza che si manifesta nel momento in cui gli abiti vengono indossati. I riferimenti ai decenni passati sono accidentali, citazioni di cliché stilistici più che di mode, silhouette e forme che definiscono epoche specifiche, come gli anni ‘20, ‘70 e ‘90.

La spontaneità viene accompagnata da gestualità naif e da tessuti semplici: kid mohair; maglia a coste sottili; pelle ricamata tagliata a vivo; garza di seta. Oro e broccato vengono utilizzati come un’interpunzione a contrasto, un’interruzione.

Costruzioni, ricami, motivi, combinazioni di colori, principi fondamentali, codici sono combinati e mixati in quanto elementi che enfatizzano una preminenza complessiva dello stile sulla moda.

Per la sfilata Amo ha disegnato un motivo geometrico vivace e coloratissimo che copre l’intero salone del Deposito di Fondazione Prada, dove ha sfilato la nuova collezione.

Il pubblico poteva accedere allo spazio salendo una piattaforma a gradini, un espediente architettonico che funge da balconata e belvedere affacciato sul panorama del salone sottostante.

L’installazione occupava l’intera ampiezza della sala, creando un campo visivo che si estendeva verso la struttura di cemento. L’ambiente è stato invaso da una complessa geometria ornamentale, tracciata da una moltitudine di piastrelle in ceramica colorata che delimitavano la passerella.

Il Gruppo Prada ha archiviato il primo semestre dell'anno con ricavi pari a 1.570 milioni euro, in in crescita del 2 per cento.

L'Ebitda è stato pari a 491 milioni di euro, 31,2 per cento sui ricavi, l'Ebit è stato pari a 150 milioni di euro, 9,6 per cento sui ricavi. Il risultato netto è ammontato a 155 milioni di euro, 10 per cento dei ricavi con il beneficio del Patent Box.

La pelletteria e il footwear hanno registrato, a cambi correnti, gli stessi valori del 2018.

Numeri alla mano, il canale retail ha generato vendite in linea con lo stesso periodo del 2018 a cambi correnti (-3 per cento a cambi costanti); questo risultato è stato significativamente influenzato dalla decisione di eliminare i saldi.

Foto: Prada collezione donna p/e 2020, dall'ufficio stampa