Nasce la Sustainable luxury academy del Politecnico di Milano

La School of management del Politecnico di Milano ha lanciato un Osservatorio permanente in collaborazione con Mazars, società di revisione e advisory da tempo impegnata sul fronte della sostenibilità. Tra le aziende che già hanno aderito figurano Armani, Canali, Canepa, Ferragamo, Vivienne Westwood, Luxottica, Safilo.

La nuova struttura è una sorta di osservatorio permanente che monitora quanto le aziende italiane del lusso siano effettivamente sostenibili, quali, in che settori, con che tipo di politiche e risultati, fino a posizionare ogni azienda su un “maturity model” che misuri il livello di adozione di pratiche idonee, e proponga una roadmap di azioni da intraprendere, ma anche un laboratorio di idee in cui imprese, esperti, docenti e ricercatori possano confrontarsi, collaborare, far circolare best practice e mettere a punto nuove strategie per sviluppare e diffondere questa cultura.

“Non solo i consumatori, ma le imprese stesse sono molto sensibili al tema della sostenibilità", ha commentato Alessandro Brun, direttore del Master in Global luxury goods and services management della School of management del Politecnico di Milano, da 10 anni impegnata a fare ricerca e didattica sull’industria del lusso anche con il contributo di una faculty internazionale sempre più prestigiosa.

Foto: Alessandro Brun, credit: Sustainable luxury academy press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO