• Home
  • News
  • Moda
  • Nice Footwear presenta la collezione di sneaker Fred Mello e investe sulla sostenibilità

Nice Footwear presenta la collezione di sneaker Fred Mello e investe sulla sostenibilità

Scritto da Isabella Naef

22 set 2020

Moda

La società vicentina Nice Footwear, che ha la sua sede internazionale a Hong Kong, ha presentato ieri, a Milano, la prima collezione di sneaker da uomo realizzata per il marchio Fred Mello.

Nato nel 2006 Fred Mello è un brand italiano di ispirazione newyorkese, che si è affermato in poche stagioni sul mercato nazionale e internazionale nel settore dello sport fashion di lusso e che va ad aggiungersi agli altri marchi nel portafoglio dell'azienda di Vicenza: Kronos, marchio di proprietà di Nice Footwear, Avirex (per cui l'azienda si occupa delle collezioni sneaker uomo e bimbo), Ellesse, marchio in licenza per le collezioni uomo, donna e bimbo, Conte of Florence (marchio in licenza per le sneaker uomo e donna), Lotto (marchio in licenza).

La collezione di sneaker da uomo realizzata per Fred Mello è stata pensata per la stagione primavera estate 2021. La linea, che prevede un solo modello in 15 varianti colore al prezzo di 120 euro, rispecchia il mood e la palette colori dei capi di abbigliamento.

La linea di sneaker Fred Mello prevede un unico modello in 15 varianti colore al prezzo di 120 euro

Questo modello, ha spiegato ieri il management nello showroom dell'azienda in via Montenapoleone, a Milano, è rifinito con dettagli ricercati ed è realizzato con materiali di prima qualità. La suola in gomma e phylon è antiscivolo, la tomaia è caratterizzata da un mix di materiali come mesh riciclato, nabuk, suede, pelle, cotone traspirante. Il sottopiede è in pelle e la fodera ha un effetto grafico tridimensionale. Il nuovo logo del brand è visibile lateralmente sulla tomaia, mentre la scritta Fred Mello è applicata nella linguetta frontale con un lettering chiaro e moderno.

Il management non ha escluso che, per le prossime stagioni, possa essere lanciata anche una linea di scarpe sportive da donna.

Proseguono, intanto, anche gli investimenti della società sul fronte della sostenibilità e dell'innovazione.

Lo scorso luglio Nice Footwear ha emesso una prima tranche da 3 milioni di euro del Minibond che prevede la possibilità di ampliarne l’outstanding fino a un massimo di 5 milioni di euro. Lead investor dell’operazione è stata Finint Sgr, che ha creduto nella capacità imprenditoriale del management di garantire all'azienda una crescite record attraverso un piano di sviluppo che la porterà in 5 anni a raddoppiare gli attuali ricavi, superando quota 34 milioni di euro.

L'azienda, guidata dal presidente e ceo Bruno Conterno, ha archiviato l'anno fiscale 2019- 2020 con ricavi pari a 24 milioni di euro e quasi 2 milioni di paia di scarpe all’anno, 2500 nuovi articoli e oltre 20 mila paia di campionari.

Anche grazie ai recenti investimenti la società sta puntando allo sviluppo di collezioni sempre più improntate alla sostenibilità. "L'obiettivo è arrivare alla produzione 100 per cento ecosostenibile", ha sottolineato il ceo dell'azienda. La sensibilità da parte dei mercati c'è ma al momento il costo di una calzatura sostenibile ha un prezzo del 50 per cento in più e, quindi, si tratta di una strategia da adottare quando vi saranno reali richieste del mercato oppure quando i volumi di tali richieste consentiranno di abbassare i prezzi.

Attraverso la struttura commerciale e i canali di vendita, la grande distribuzione specializzata, il dettaglio organizzato e il piccolo dettaglio, le calzature prodotte da Nice Footwear sono vendute in oltre 20 paesi tra cui Francia, Italia, Grecia, Spagna con una presenza capillare a livello internazionale nel segmento di categoria intermedia per le categorie uomo, donna e bambino.

L'innovazione per Nice Footwear

"Essere precursori di un nuovo standard di progettazione e realizzazione è alla base dell’importante obiettivo raggiunto dalla società che è stata iscritta nella sezione speciale Pmi innovative della Camera di Commercio di Milano così come previsto dal ministero dello Sviluppo economico", ha spiegato il management ieri.

Dallo scorso 16 settembre, infatti, Nice Footwear è iscritta nella sezione speciale del settore moda sportiva come Pmi innovativa riconosciuta a livello nazionale.

L’azienda ha puntato tutto sull’innovazione con il duplice obiettivo di produrre meglio e aumentare attrattività e funzionalità del proprio prodotto. La scelta è stata ragionata studiando il mercato worldwide e i competitor e sfruttando non solo Cad e intelligenza artificiale, ma soprattutto la realtà aumentata. La ricerca sulle applicazioni della realtà aumentata in vari settori ha convinto l'azienda che il valore immersivo e sperimentale avrebbe offerto una svolta nella progettazione 3D. Visto che non era era presente sul mercato un software adattabile nel settore della progettazione industriale delle calzature e la velocità di innovazione del design nella moda non permette di standardizzare un software 3D realtà aumentata Nice Footwear ha avviato e portato a termine un progetto specifico. Un'applicazione nuova che riconosce il mondo fisico in tutte le sue peculiarità e imprevisti di percorso.

Presenza internazionale

L'azienda ha tenuto a battesimo, a maggio 2019, uno showroom di oltre 200 metri quadrati a Hong Kong. Il nuovo spazio espositivo sorge all’undicesimo piano del Gravity Building, nel quartiere di Kwun Tong.

Questo showroom viene utilizzato per incontri durante la campagna vendite ed è il centro nevralgico per le attività di operations in Asia.

Foto: Le sneaker Fred Mello, credit FashionUnited