• Home
  • News
  • Moda
  • Otb supporta i talenti cinesi

Otb supporta i talenti cinesi

Moda

Scritto da Isabella Naef

26 mar 2021

Otb, azienda che ha in pancia i marchi Diesel, Maison Margiela, Marni, Jil Sander, Viktor&Rolf, Staff International, Brave Kid e una partecipazione di minoranza nel marchio Amiri, investe sui talenti cinesi. Oggi, attraverso una nota Otb e Renzo Rosso hanno annunciato che si sono uniti alla fondatrice e ceo di Yu Holdings Wendy Yu nella prima edizione del premio “Yu prize”, un’iniziativa creata per scoprire nuova creatività e supportare i più promettenti designer cinesi emergenti.

I finalisti di quest’anno sono: At-One-Ment, Chenpeng, Danshan, Donsee10, 8on8, Garçon by Gçogcn, Ming Ma, Oude Waag, Redemptive, Shie Lyu, Shushu/Tong, Shuting Qu, Susan Fang, Windowsen, Yuequi Qi, Zi Ii Ci Ien. Al vincitore, che sarà annunciato il 6 aprile in occasione dell’apertura della Shanghai fashion week, verrà assegnato un premio in denaro di oltre 125.000 euro, uno spazio dedicato durante la prossima settimana della moda francese, la possibilità di vendere la propria collezione presso Harrods, l’incubazione presso Yu Holdings, e un anno di mentoring da parte di Otb sui fondamentali della gestione e sviluppo di un marchio, inclusa la sua strategia di sostenibilità.

Tra i membri della giuria del premio figurano gli stilisti Diane Von Furtstenberg, Giambattista Valli e Jason Wu, l’ambasciatrice della sostenibilità Shaway Yeh, il curatore del Met Andrew Bolton, l’imprenditore cinese Edison Chen, la fondatrice di Labelhood Tasha Liu, la vice segretaria generale della Shanghai fashion week Madame Lu, il presidente de la Fédération de la Haute Couture et de la Mode Pascal Morand e molti altri, tra i quali Renzo Rosso, presidente di Otb.

“Fin dai miei inizi, ho voluto che negli uffici stile dei nostri marchi ci fossero giovani talenti perché la loro creatività incontaminata è stimolante, ed è anche grazie a loro se il nostro gruppo è riuscito a diventare un punto di riferimento per la moda internazionale. Condivido pienamente l’impegno di Wendy a promuovere i designer emergenti, in questo caso quelli cinesi. Negli ultimi anni ho avuto la possibilità di collaborare con alcuni di loro: Pronounce, Xander Zhuo, Xiao Li, è stata un’esperienza entusiasmante, e questo scambio creativo continuo ci arricchisce a vicenda”, ha commentato Renzo Rosso, nella nota.

Foto: Otb, dall'ufficio stampa