Ovs concede una dilazione di pagamento a Sempione Fashion

Il consiglio di amministrazione di Ovs ha deliberato di concedere a Sempione Fashion una dilazione nel pagamento di una parte (non eccedente il 40 percento) del prezzo dovuto a fronte della vendita dei prodotti detenuti in consignment, alla luce delle difficoltà finanziarie della società con cui aveva stipulato un accordo di cooperazione finalizzato a introdurre i marchi e il merchandising Ovs in Svizzera, Austria, Slovenia e Ungheria.

Come spiega il management di Ovs in una nota, il consiglio di amministrazione ha dato mandato all'amministratore delegato di negoziare, e eventualmente definire, la dilazione, a condizione che la medesima non comporti subordinazione del credito dilazionato e che l’entità della dilazione non ecceda comunque, nel complesso 5 milioni di franchi svizzeri (pari a 4,4 milioni di euro circa).

Ovs ha chiuso il 2017 con vendite nette pari a 1.525,7 milioni di euro, in aumento del 12 percento rispetto all'anno scorso. L'Ebitda rettificato pari a 196,5 milioni, è in crescita di 9,8 milioni (+5,3 percento rispetto all'esercizio precedente).

"Nel 2017 Ovs ha proseguito nel percorso di consolidamento del mercato domestico tramite la crescita di entrambi i marchi, rafforzando il ruolo di leadership in Italia e incrementando ulteriormente la quota di mercato, da 7,37 percento a 7,84 percento in un anno", si legge in una nota stampa di qualche settimana da. "Si è inoltre ulteriormente sviluppata la presenza dei brand nei mercati internazionali".

Foto: Ovs press office