Pianoforte continua ad affidarsi a Triboo per le attività digital di Carpisa e Yamamay

Il Gruppo Pianoforte continua ad affidarsi a Triboo per le attività digital di Carpisa e Yamamay.

Nel dettaglio, Triboo ha supportato i brand nell’implementazione di azioni strategiche per lo sviluppo dei rispettivi store online e ha fornito servizi fondamentali per massimizzare la competitività delle aziende nello scenario digital attuale, per esempio nell’ambito della marketing automation, oltre a gestire la maggior parte delle operazioni degli estore, compresi i servizi di fatturazione, pagamento e logistica, si legge in una nota.

Oggi questa collaborazione si rinnova, facendo leva anche sulla partnership strategica annunciata a maggio del 2019 tra Triboo e ChannelAdvisor, piattaforma di ecommerce in cloud, che ha reso possibile l’integrazione e la gestione completa degli account ufficiali Amazon di Carpisa e Yamamay in Italia e all’estero.Questi account, veri e propri negozi all’interno di Amazon sono stati creati da un team dedicato di Triboo, che si occuperà di tutte le operazioni di catalogazione e store management, rapporto con i marketplace, customer care, fatturazione, logistica e spedizioni.

"Il trend di crescita di Amazon è stato e continua a essere incredibile: il fatturato e il valore del brand si sono moltiplicati negli ultimi anni e pensiamo che sia fondamentale sfruttare le potenzialità di questo grande colosso digitale. Ancora una volta ci siamo affidati a Triboo per questo importante passo che porta con sé grandi obiettivi primo tra tutti l’incremento delle vendite", ha detto Gianluigi Cimmino, ceo di Pianoforte Holding, "ma anche l’amplificazione della visibilità dei due brand, grazie all’apertura degli account Yamamay e Carpisa in Italia, Spagna, Francia, Germania. Assisteremo inoltre a un potenziamento in termini di web global digital experience perché, attraverso il canale Amazon, Yamamay e Carpisa offriranno al cliente una tipologia di shopping experience più creativa e rapida".

Foto: La sede di Triboo, a Milano, dall'ufficio stampa

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO