Rinnovato il protocollo di collaborazione Italia-Cina

Il primo novembre, a Pechino, è stato rinnovato il protocollo di collaborazione Italia-Cina. In quella data si è svolto ’incontro tra l’Istituto italo cinese e l’Associazione per l’amicizia del popolo cinese con i Paesi Stranieri (Cpaffc), in occasione del quale è stato ufficialmente rinnovato il protocollo di collaborazione Italia-Cina.

Firmatari del documento sono stati il cavalier del lavoro Mario Boselli, presidente dell’Istituto Italo Cinese, e Lv Hongwei, direttore generale del dipartimento europeo di Cpaffc, alla presenza inoltre di Maria Rosa Azzolina, direttore dell’Istituto Italo Cinese, di Wang Kaining, direttrice del Dipartimento europeo di Cpaffc, e Yang Yingzi, vice-direttrice del dipartimento europeo di Cpaffc.

Il protocollo di collaborazione, firmato in precedenza dal fondatore Vittorino Colombo e dal presidente Cesare Romiti, è stato rinnovato sotto l’egida di Boselli, dal 2017 presidente dell’Istituto. L’accordo ha l’obiettivo di favorire la conoscenza, la fiducia e l’amicizia reciproca tra i due Paesi attraverso l’organizzazione di scambi culturali e progetti comuni; di avviare piattaforme di cooperazione per lo sviluppo di risultati win-win in vari settori, quali economia, scienza, tecnologia, risorse umane; di promuovere la collaborazione pacifica per realizzare un mondo armonioso di pace e prosperità comune.

“Sono molto lieto che questa importante Associazione cinese abbia scelto noi dell’Istituto italo cinese” ha spiegato Boselli “quali interlocutori privilegiati per sviluppare nuove strategie nei tre temi dell’arte, del turismo e dell’accoglienza e quale raccordo con le più qualificate Istituzioni Italiane".

Foto: da sinistra Wang Kaining, Lv Hongwei, Maria Rosa Azzolina, Mario Boselli, Yang Yingzi

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO