• Home
  • News
  • Moda
  • Riri Group usa il poliestere riciclato nei nastri delle zip

Riri Group usa il poliestere riciclato nei nastri delle zip

Scritto da Isabella Naef

31 mar 2021

Moda

Riri Group ha introdotto l’uso del poliestere riciclato come standard produttivo per la propria gamma di zip.

"Un momento che segna un’altra tappa cruciale nel percorso di sostenibilità che il gruppo italo- svizzero ha intrapreso già dagli anni ’90. Questa importante novità si inserisce nell’approccio green del gruppo che individua nell’innovazione per il futuro uno dei pilastri della strategia corporate, insieme all’impegno nel proteggere le risorse naturali e al miglioramento della tracciabilità e trasparenza di materiali e processi, in un quadro più ampio di ripensamento dei modelli economici e sociali", si legge in una nota dell'azienda.

In concreto l'azienda utilizzando il poliestere riciclato, ridurrà del 32 per cento le emissioni provenienti dall’acquisto di poliestere; di conseguenza, diminuiscono del 3 per cento anche le emissioni di gas serra nella produzione di zip. In questo modo si risparmiano ben 460 mila chilogrammi di Co2 in un anno, l’equivalente di 169 voli di andata e ritorno fra Ginevra e New York.

Tutto il poliestere riciclato è certificato Grs (Global recycled standard), ribadendo il costante impegno di Riri nella scelta di fornitori riconosciuti dagli standard internazionali del settore, ha proseguito il management nella nota.

Il poliestere utilizzato nei nastri per le zip viene realizzato da fibre di poliestere riciclato, provenienti da materiali post-consumo (80 per cento) e pre-consumo (20 per cento). Infine, conclude la nota, "viene dato un importante contributo all’obiettivo di incremento dell’uso del poliestere riciclato a livello mondiale, definito dall’organizzazione Textile exchange, dal 14 al 20 per cento entro il 2030".

Foto: Riri, dall'ufficio stampa