Save the Duck: prime giacche totalmente green

Save the Duck, brand di capispalla animal-friendly, presenta all’interno delle sue collezioni una proposta di modelli uomo, donna e junior prodotti interamente con materiali riciclati.

Le prime giacche totalmente green derivano da innovazioni tecnologiche. In particolare, la collezione Recycled nasce grazie all’utilizzo di tessuti riciclati dalle bottiglie di plastica e dall’imbottitura leggera Recycled Plumtech sempre al 100 percento derivante da bottiglie di plastica riciclate, spiega il management in una nota.

La collezione, oltre agli imbottiti leggeri, prevede impermeabili (con un prezzo di circa 270 euro, mentre le giacche da donna costano circa 170 euro) e field jackets dei programmi Pro-Tech e Rainy e capi spiccatamente athleisure con inserti di felpa del programma Burn. La gamma di colori varia dai più classici verdi salvia, blu navy, bianco e nero degli imbottiti fino ad arrivare ai più accesi toni tropicali del giallo, rosso, corallo e turchese.

Lo scorso marzo l'azienda fondata e guidata da Nicolas Bargi, ha annuncia il nuovo assetto societario. Ad acquisire la maggioranza della società è stata Progressio Sgr con il fondo Progressio Investimenti III. Mentre Marina Salamon, finora titolare del 51 percento delle quote attraverso Alchimia Spa, è uscita dall’azionariato.

Il marchio è presente in 29 Paesi, perlopiù in Europa, con in testa Germania, l’area Benelux e tutta la Scandinavia, attraverso un network di negozi wholesale. L'export è superiore al 50 percento. Tra i principali mercati esteri: Stati Uniti, Giappone, Corea del Sud, Cina e Russia.

Nel 2018 sarà aperto il primo monomarca dell'etichetta. La location prescelta è il centro di Milano.

Foto: La collezione Save the Duck 100 percento green, credit Save the Duck press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO