• Home
  • News
  • Moda
  • Settimana della moda di Parigi: 5 tendenze per l'autunno inverno 2021

Settimana della moda di Parigi: 5 tendenze per l'autunno inverno 2021

Scritto da FashionUnited

17 mar 2021

Moda

Proprio mentre le giornate si allungano e diventano più luminose, gli stilisti stanno mostrando le loro collezioni per la prossima stagione autunno/inverno 2021/22. A causa della pandemia in corso, la Paris fashion week si è svolta virtualmente, con le griffe che hanno presentato le loro creazioni per lo più in video.

In termini di ambientazione, gli stilisti cercavano lo straordinario nel quotidiano. Una delle poche sfilate con un pubblico è stata quella di Coperni, che ha permesso ai suoi ospiti di guardare dalle loro auto. La sfilata ha avuto luogo nel parcheggio dell'Accor stadium di Parigi e gli ospiti hanno contribuito alle luci, illuminando la passerella con i loro fari. Balmain è letteralmente sceso in pista, o piuttosto nell'hangar di Air France all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi. E Isabel Marant ha presentato la sua collezione davanti all'architettura futuristica di un vecchio parcheggio in un sobborgo di Parigi.

La necessità è la madre dell'invenzione, come evidenziato non solo dalla scelta dei luoghi, ma anche nel trovare l'ispirazione quando si tratta di tendenze. Quando le fiere e le conversazioni faccia a faccia non si concretizzano, i designer cercano l'ispirazione nel noto. Pertanto, alcune tendenze sono state riciclate e riconfezionate per il 2021, alcune si sono semplicemente evolute.

Foto: Balmain, Coperni, Chanel - AW21 via Catwalkpictures (Da sinistra a destra)

1. Ombelichi e fianchi

Era solo questione di tempo. Il trend dei primi anni 2000 si era annunciato da un po' e ora è tornato in piena forza. La tendenza diventa forte prendendo uno degli aspetti più evidenti dei primi anni Novanta: la vita scivola verso il basso, mentre l'ombelico fa il suo ritorno. I pantaloni sono più bassi, anche se non così bassi come negli anni Novanta, e i fianchi tornano in primo piano.

Da Balmain, i pantaloni erano all'altezza della vita, ma i fianchi erano visivamente enfatizzati da pesanti catene d'oro.

Da Coperni, le modelle hanno mostrato gli ombelichi, e i pantaloni si sono appoggiati leggermente sopra le ossa dell'anca. Sébastien Meyer e Arnaud Vaillant hanno combinato influenze glam e workwear con l'abbigliamento sportivo e il bling di strass degli anni Novanta.

Virginie Viard ha anche liberato anche l'ombelico di Chanel, parzialmente velato da tessuti a rete, e ha enfatizzato la vita con cinture a catena per il ventre, alcune delle catene sono anche scivolate giù fino ai fianchi. Una collezione piuttosto audace e di tendenza per Chanel che ha ringiovanito il target senza perdere di vista la cliente classica.

Foto: Balmain, Isabel Marant, Marine Serre - AW21 via Catwalkpictures (Da sinistra a destra)

2. 70s

Gli anni Settanta erano ovunque sotto forma di cappotti di pelle, pantaloni svasati o il glam dello Studio 54. Cappotti di pelle nera e blazer sono stati visti in quasi tutte le collezioni. In patchwork, erano presenti da Marine Serre e da Chloé. Da Altuzarra, un ensemble di pelle composto da pantaloni e overshirt in sangue di bue ha dato il tono della collezione. Da Courrèges, la pelle ha fatto un'apparizione in una grande varietà di modi.

Da Balmain, Olivier Rousteing ha fatto rivivere un motivo degli anni 70 dagli archivi della casa: il motivo PB ha adornato la collezione in diversi look all-over. Versace ha anche introdotto La Greca, che impreziosiche i look in vari colori. Anche i toni marroni e kaki, i maglioni e le forme a collo svasato hanno invocato gli anni Settanta.

Foto: Chloe, Loewe, Cecilie Bahnsen - AW21 via Catwalkpictures (Da sinistra a destra)

3. Trapuntato

Gabriela Hearst ha mostrato cappotti trapuntati nella sua prima collezione per Chloé, i materiali sono stati riciclati da vecchie collezioni in collaborazione con la Sheltersuit Foundation, unendo il sociale al bello. Il trend del quilting è già in voga e i cappotti tipo coperta rimangono di tendenza. Anche Jonathan Anderson da Loewe ha optato per il quilting, portando un po' del cocooning della casa fuori per le strade. Da Cecilie Bahnsen, abiti trapuntati e imbottiti in tonalità pastello fanno la loro comparsa e Miu Miu ha mostrato una collezione completa in pezzi trapuntati, dalle tute da sci ai body.

Foto: Koché, Dior, Versace – AW21 via Catwalkpictures (Da sinistra a destra)

4. Foulard

Versace non ha presentato la sua collezione nella cornice ufficiale della settimana della moda di Parigi, ma nello stesso periodo, il 5 marzo. Uno degli accessori più sorprendenti di questa sfilata sono stati i foulard indossati dai modelli, uomini e donne. I modelli indossavano anche foulard di seta sulla testa da Dior e Koché (sotto cappelli da baseball da quest'ultimo brand).

5. Nero, bianco e rosa shocking

Rokh, Valentin Yudashkin, Masha Ma, e Givenchy hanno (quasi) completamente evitato altri colori, andando per il nero, il bianco o un mix di entrambi. Per molti altri designer, il nero è servito come nota di base che ha reso gli altri colori, come il rosa o i neon, ancora più brillanti. Anche se né il nero, né il bianco, rappresentano una tendenza in senso proprio, rappresentano una questione centrale: in un anno di crisi, come designer, scegliete i toni classici e senza tempo o quelli gioiosi e ottimisti? Gli stilisti hanno trovato risposte molto diverse a questa domanda.

Il rosa shocking è per sempre legato a Elsa Schiaparelli, che ha chiamato un profumo con questo colore, differenziandosi dall'eleganza senza tempo di Coco Chanel. Daniel Roseberry ha mostrato una collezione forte per la casa che sicuramente la sua creatrice avrebbe amato. Ha incanalato Blonde ambition di Madonna e i look più iconici di Grace Jones, e ha letteralmente completato il tutto con i suoi surreali gioielli in oro.

Il colore è apparso anche da Lanvin sotto forma di un completo maschile e di abiti da cocktail. In un quasi-remake del video musicale del 2004 per "Rich Girl" di Gwen Stefani, un gruppo di amici ha celebrato la decadenza in un hotel di Parigi. Oltre ai noughties, la stessa rapper Eve ha fatto un'apparizione come ospite.

Da Isabel Marant, il colletto, i risvolti e gli inserti delle braccia di un maglione spiccavano in rosa, così come i ricami e una camicetta in questo colore. Il rosa ha fatto un'apparizione anche da Chanel, Balmain e Miu Miu.

Foto: Givenchy, Schiaparelli, Masha Ma – AW21 via Catwalkpictures

Originariamente pubblicato sull'edizione americanda da Barbara Russ, tradotto e ridattato per l'edizione italiana da Isabella Naef