Smi e Miur firmano un protocollo d'intesa

Venerdì 30 novembre, nel corso di Job e Orienta 2018, la manifestazione dedicata all’orientamento dei giovani verso il mondo del lavoro, è stato firmato il protocollo di intesa tra il Ministero dell’Istruzione e Sistema moda Italia. Nel dettaglio, il ministro Marco Bussetti, del dicastero dell’Istruzione, e Paolo Bastianello, presidente del Comitato education di Sistema moda Italia hanno siglato un documento che sancisce nuovi e più stretti rapporti di collaborazione tra il mondo del lavoro nel settore moda e il mondo della scuola, destinato a preparare i giovani alle professioni che li attendono in questo ambito nei prossimi anni.

Gli argomenti al centro del documento sono la definizione di programmi didattici più affini alle necessità concrete delle aziende, l’alternanza scuola-lavoro e la formazione dei docenti per una maggiore aderenza alle tendenze e richieste del mondo professionale.

Come si legge in una nota, Sistema moda Italia diventa con questo atto l’unico interlocutore nazionale per l’industria tessile-abbigliamento nei confronti delle direzioni scolastiche regionali.

Nel primo trimestre dell’anno in corso, in termini di fatturato, le aziende del settore tessile moda italiano hanno sperimentato mediamente una variazione di segno positivo nell’ordine del +3,3 per cento rispetto al medesimo periodo del 2017.

Più in dettaglio, mentre le imprese tessili hanno superato il +7 per cento, quelle dell’abbigliamento-moda hanno frenato al +0,6 per cento. Nel secondo quarter si è profilata una prosecuzione del trend positivo, che ha portato ad archiviare un +3,5 per cento. I dati sono emersi dall’Indagine congiunturale condotta dal Centro studi di Confindustria moda per conto di Smi presso una novantina di aziende associate alla Federazione e operanti in tutti gli stadi della filiera tessile-abbigliamento.

Foto: Smi
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO