• Home
  • News
  • Moda
  • Sono 56 le sfilate di Milano moda donna al via il 18 febbraio

Moda

Sono 56 le sfilate di Milano moda donna al via il 18 febbraio

Scritto da FashionUnited

5 feb 2020

Sarà Gilberto Calzolari ad aprire la settimana della moda di Milano, il 19 febbraio. Calcaterra, Gucci, N.21, Jil Sander, Alberta Ferretti sono tra le etichette che sfileranno mercoledì 19 febbraio. Ufficialmente Milano moda donna si aprirà martedì 18 febbraio e si concluderà lunedì 24.

Il 20 saliranno in passerella con le collezioni autunno inverno 2021, tra gli altri, Max Mara, Vivetta, Genny, Luisa Beccaria, Prada e Fendi.

Moncler torna a sfilare a Milano

Il 21 febbraio toccherà, tra gli altri, a Tod's, Emporio Armani, Etro, Marni, Versace e Cristiano Burani.

Tra le sfilate in agenda il 22 febbraio, figurano quelle di Salvatore Ferragamo, Ermanno Scervino, Cividini, Bottega Veneta e Missoni. Il 23 sarà la volta di Giorgio Armani.

Milano moda donna autunno inverno 2021 prevede 56 sfilate, 96 presentazioni, 2 presentazioni su appuntamento e 34 eventi in calendario di cui 27 eventi moda e 7 eventi culturali moda per un totale di 188 appuntamenti.

Come hanno sottolineato attraverso una nota gli organizzatori, debutanno nel calendario di Milano moda donna, Ports 1961, Gilberto Calzolari e Vìen, entrambi supportati da Cnmi. Presentano per la prima volta Moon Boot, Giordano Torresi e Patrizia Pepe. Grazie al supporto di Camera della moda sfileranno, inoltre, Alexandra Moura, Marco Rambaldi e Simona Marziali-Mrz.

Tornano a sfilare a Milano Moncler e PhilIpp Plein, entrambi con una collezione co-ed. Mentre tornano a presentare le loro collezioni alla fashion week Roberto Cavalli e Romeo Gigli. Nel dettaglio, le sfilate co-ed di questa edizione sono: Agnona, che presenterà la sua prima collezione uomo, Antonio Marras, Atsushi Nakashima, Boss, Bottega Veneta, Fila, Gcds, Frankie Morello, Missoni e Versace.

Camera nazionale della moda Italiana presenterà “Memos- A proposito della moda in questo millennio", una mostra curata da Maria Luisa Frisa e realizzata in collaborazione con il Museo Poldi Pezzoli, con il supporto del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale, di Ice Agenzia e del Comune di Milano. Il progetto, in forma di mostra e catalogo, fa riferimento alle Lezioni Americane di Italo Calvino, che l’autore avrebbe dovuto tenere nell’autunno del 1985 all’Università di Harvard. La mostra sarà inaugurata giovedì 20 febbraio presso il Museo Poldi Pezzoli e sarà aperta al pubblico dal 21 febbraio al 4 maggio.

Tra gli eventi da segnalare durante la fashion week, la collaborazione per la collezione autunno inverno 2020-21 di Emilio Pucci con Christelle Kocher di Koché come guest designer.

La fashion week sarà aperta martedì 18 febbraio, con l’inaugurazione del Fashion hub che sarà ospitato, per la prima volta, presso La Permanente. Durante la serata sarà presentata la campagna “China, we are with you” realizzata da Cameradella moda italiana con la finalità di costruire un ponte tra Italia e Cina, portando la Milano fashion week in Cina, attraverso live streaming e contenuti speciali, per dare un segnale di vicinanza e positività in questo momento di grande difficoltà.

“L’inclusione e la sostenibilità sono da sempre nostre colonne portanti, anche questa edizione di Milano moda donna è caratterizzata da una particolare attenzione ai temi ambientali e all'inclusione delle diverse culture", ha sottolineato il presidente di Camera nazionale della moda italiana, Carlo Capasa. “Il nostro calendario si conferma pieno di eventi sostenibili, stimolanti e internazionali che daranno modo a tutti i nostri ospiti di sentirsi accolti in una città confortevole e all’avanguardia come Milano. L’importante iniziativa “China, we are with you” ribadisce quanto sia importante costruire ponti e non muri. La cultura costruisce consapevolezza ed è con questo spirito che promuoviamo un importante momento di narrazione e riflessione dedicato alla moda con la mostra Memos, che sarà aperta al pubblico fino a maggio. Per questo successo è doveroso un ringraziamento al Comune di Milano per la proficua collaborazione, le Istituzioni per il continuo supporto e i nostri partner per il loro sostegno”.

Anche per questa edizione della fashion week, Camera nazionale della moda italiana in collaborazione con il Comune di Milano e Yes Milano ha realizzato una campagna di comunicazione della fashion week, che dal 10 febbraio sarà veicolata in tutta la città attraverso affissioni e schermi. Protagonista della campagna, scattata da Stefano Guindani, la modella Lea T con un look di Act n°1.

Foto: Milano moda donna, dall'ufficio stampa di Camera della moda