Uno studio svela quanto inquinano abbigliamento e calzature

L’industria dell’abbigliamento e delle calzature rappresenta l’8 percento delle emissioni mondiali di gas serra, ossia quasi quanto l’impatto totale sul carbonio dell’Ue. Inoltre, l’industria dell’abbigliamento rappresenta da sola il 6,7 percento delle emissioni mondiali di gas serra, con oltre il 50 percento proveniente dalle tre fasi di produzione di fibre (15 percento), preparazione del filato (28 percento) e, infine, tintura e finitura (36 percento). Questi alcuni dati emersi dal rapporto Measuring Fashion: Insights from the Impact Environmental of the Global Studio delle industrie di abbigliamento e calzature.

Measuring Fashion valuta gli impatti ambientali delle industrie di abbigliamento e calzature

Pubblicato dalla ClimateWorks Foundation, un’organizzazione non governativa che mobilita la filantropia per risolvere la crisi climatica e dai consulenti di Quantis, lo studio valuta gli impatti ambientali delle industrie globali di abbigliamento e calzature.

Nel dettaglio, l’indagine ha considerato le catene di valore delle industrie in sette fasi, dalla produzione di fibre / estrazione dei materiali alla fine del ciclo di vita, e ha previsto cinque diversi indicatori ambientali: cambiamenti climatici, risorse, ritiro di acqua dolce, qualità dell’ecosistema, salute umana.

“C’è una crescente pressione sui marchi della moda per dimostrare la loro sostenibilità. Abbiamo visto molte ipotesi sulle reali prestazioni ambientali del settore e sulla sua catena del valore, dove si trovano gli hotspot e quali potrebbero essere le possibili soluzioni “, ha spiegato Annabelle Stamm, consulente per la sostenibilità di Quantis. “Sapevamo che l’impatto della moda era importante, ma non avevamo la visione metrica basata su dati scientifici di cosa significasse realmente”.

“L’abbigliamento è una parte importante del nostro consumo quotidiano e tutti sappiamo che la moda sta diventando sempre più veloce ed economica. Questa nuova ricerca di Quantis e ClimateWorks Foundation rivela i collegamenti più ecologici nelle catene di fornitura di abbigliamento. Questi risultati possono aiutare marchi, produttori e consumatori a fare scelte più intelligenti su come ottenere un percorso più sostenibile “, si legge, ancora, nello studio.

Foto: ClimateWorks Foundation
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO