• Home
  • News
  • Moda
  • Vestiaire Collective sbarca in Corea del Sud

Vestiaire Collective sbarca in Corea del Sud

Scritto da FashionUnited

28 lug 2022

Moda

Courtesy of Vestiaire Collective

Vestiaire Collective lancia una versione localizzata del suo servizio in Corea del Sud. D’ora in poi, quindi, gli utenti sudcoreani potranno usufruire di un servizio localizzato in lingua e valuta coreana, di punti di consegna locali e di un centro di autenticazione situato a Seoul.

Fondata a Parigi nel 2009 da Fanny Moizant e Sophie Hersan, l'azienda è una piattaforma di rivendita di moda di seconda mano, con oltre 23 milioni di utenti in più di 80 Paesi e un catalogo di oltre 5 milioni articoli da donna e da uomo, tra cui borse, scarpe, accessori e prêt-à-porter di brand di lusso come Hermès, Gucci e Louis Vuitton. L'etailer ha messo a punto un servizio di certificazione fisico e online con un team di oltre 60 esperti formati in tutto il mondo, che forniscono un servizio a cui si affidano già milioni di utenti.

“La Corea del Sud è un Paese dinamico che guida le tendenze mondiali in materia di tecnologia, moda e sostenibilità. Questo lancio non solo ci permette di soddisfare l’enorme domanda del mercato della rivendita, ma amplia anche l’offerta disponibile per i clienti sudcoreani con il nostro catalogo internazionale altamente appetibile. Inoltre, rafforza il nostro impegno a essere una forza positiva nell’ecosistema globale della moda, offrendo alternative accessibili e sostenibili al fast fashion. Ci aspettiamo che questa influenza e questa energia positiva entrino in sinergia con la community sudcoreana, in modo da poter contribuire a un futuro migliore, lavorando fianco a fianco”, ha sottolineato Fanny Moizant, cofondatrice e Presidente di Vestiaire Collective.

"Il lancio di Vestiaire Collective in Corea del Sud è significativo perché è la prima volta che la piattaforma offre un servizio localizzato in Asia, dopo il successo ottenuto in Australia, a Singapore e a Hong Kong. La Corea del Sud è uno dei 10 maggiori mercati per i beni di lusso personali (fonte: Bain & Company), con una dimensione totale di 15 miliardi di euro. Dopo diversi round di investimenti nel 2021, tra cui Korelya Capital, sostenuta da Naver, Kering Group, Tiger Management Global e altri, Vestiaire Collective è diventato un leader nel marzo 2021", specifica il management in una nota.

Gli utenti della Corea del Sud possono ora acquistare e vendere con un servizio completamente localizzato: il sito e l’app sono stati tradotti in lingua coreana, i prezzi e i pagamenti sono stati convertiti in valuta locale (krw), i metodi di iscrizione sono stati sincronizzati con Naver e Kakao, sono stati aperti nuovi punti di consegna presso minimarket locali accessibili e gli articoli possono essere ritirati dai corrieri locali. Per soddisfare la domanda prevista e fornire un servizio locale efficiente, Vestiaire Collective ha aperto il suo quinto centro di autenticazione a Seoul, dopo Tourcoing (Francia), New York, Hong Kong e Londra, oltre a una filiale locale a Seoul.

Vestiaire Collective