Alberto Racca è il nuovo amministratore delegato di Miroglio spa

Alberto Racca è il nuovo amministratore delegato di Miroglio spa. Come si legge in una nota, la nomina, approvata dal consiglio di amministrazione che si è riunito il 19 dicembre, si inserisce nel rafforzamento del ruolo della capogruppo Miroglio spa come holding industriale di partecipazioni, iniziato a fine 2018 con la nomina di Filippo Ferrua Magliani a presidente.

"La nomina di Alberto Racca quale amministratore delegato completa il percorso di rinnovamento avviato alla fine dell’anno scorso" ha detto il presidente Filippo Ferrua Magliani

"La holding ha il compito di esercitare un ruolo di azionista attivo, allocando le risorse alle società operative, selezionando le persone chiave a cui attribuirne le responsabilità, e assicurando il controllo sull’attuazione delle strategie e sulle scelte gestionali", ha sottolineato il management dell'azienda.

“La nomina di Alberto Racca quale amministratore delegato completa il percorso di rinnovamento avviato alla fine dell’anno scorso. Si tratta di un importante rafforzamento per l’azione del consiglio di amministrazione che potrà disporre di una figura professionale in grado di assicurare la supervisione e un raccordo manageriale e strategico con le attività delle principali controllate Miroglio Fashion e Miroglio Textile”, ha detto il presidente Filippo Ferrua Magliani.

Racca, è entrato nel Gruppo Miroglio nell’ottobre 2018 con la carica di Group strategy & transformation director. In questi mesi si è occupato della pianificazione strategica e della gestione del portafoglio di partecipate. Laurea in Managerial economics alla London School of Economics ed Mba alla London Business school, il manager, prosegue il comunicato dell'azienda, ha maturato in precedenza significative esperienze in McKinsey & Co. seguendo progetti aziendali di trasformazione e in Kkr-Pillarstone, partecipando alla definizione dei piani di acquisizione ed investimento e a turnaround di successo.

Qualche mese fa il Gruppo Miroglio ha rinnovato la propria identità visiva corporate, in linea con la nuova “anima” del gruppo, un’azienda caratterizzata da una solida cultura industriale, con lo sguardo rivolto al futuro e una visione internazionale.

Il primo elemento di novità è il logo, "dove la “M”, efficace sintesi visiva del nuovo marchio, si ispira al movimento del tessuto all’interno dei cilindri per la stampa, espressione di una realtà dinamica e in continua evoluzione. Il colore scelto è il blu, il colore dell’inchiostro, del disegno, della stampa, da sempre presente nel logo aziendale oggi rivisitato con una nuova declinazione cromatica che rimanda al lapislazzuli, pietra preziosa utilizzata dai più importanti artisti e pittori nel corso dei secoli. Unica eccezione cromatica il logo di Miroglio Fashion, che mantiene il bianco e nero per valorizzare al meglio le identità dei singoli brand", sottolinea il management nella nota.

Il carattere deriva dal “Quirinus”, disegno della Fonderia Nebiolo, antica industria torinese specializzata nei caratteri tipografici, che per le sue caratteristiche di eccellenza e la collocazione geografica richiama la realtà di Miroglio. Il particolare font è stato rivisitato in chiave contemporanea, pur conservando un sapore storico. Il nuovo logo è alla base della rinnovata identità e di tutto il progetto grafico di Miroglio Group, così come delle principali società controllate, Miroglio Fashion e Miroglio Textile, per cui sono state realizzate declinazioni personalizzate e differenziate. Per quanto riguarda la nuova veste on line, sia il sito di gruppo, sia quelli delle due principali società collegate sono stati completamente rivisitati.

Foto: Miroglio press office

Foto: Alberto Racca, dall'ufficio stampa Miroglio

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO