• Home
  • News
  • Persone
  • Aspesi: Lawrence Steele è il nuovo direttore creativo

Persone

Aspesi: Lawrence Steele è il nuovo direttore creativo

Scritto da Isabella Naef

18 nov 2020

Nuovo direttore creativo per Aspesi. Il marchio fondato da Alberto Aspesi nel 1969, in cui dal 2017 è presente il fondo di private equity Armònia Italy Fund, ha annunciato la nomina di Lawrence Steele a direttore creativo.

“Con un articolato patrimonio di esperienze stilistiche e personali che va da Moschino a Prada a Marni, dove ha ultimamente rivestito il ruolo di associate creative director, Lawrence Steele avrà il compito di arricchire la gamma emozionale di Aspesi, espandendo e articolando la portata di uno stile che alla frivolezza volatile oppone una consapevolezza militante, sotto il segno del made in Italy”, si legge in una nota.

Nel ruolo di direttore creativo, il designer si occuperà di tutti gli aspetti di immagine del marchio, dal design delle collezioni uomo e donna, alla comunicazione. La prima collezione a sua firma sarà la primavera/estate 2022.

“Quel che trovo affascinante di Aspesi è la ricchezza dei valori che il marchio racconta, da ogni angolo. C’è un apprezzamento della sobrietà che è tipicamente italiano, unito a una ricerca della durevolezza che oggi è di assoluta rilevanza. La cura dei dettagli e lo studio dei materiali non sono meno notevoli, ma quel che per me è il valore da esplorare è il carattere umanistico: mettere al centro la persona, creando vestiti che uniscano bello e utile e che siano strumenti di rappresentazione individuale, non di camuffamento”, ha spiegato Steele.

“Il mio intento è perseguire questo disegno, guardando al mondo e al momento storico, perché la tempestività è tratto saliente del nostro Dna” ha aggiunto il neo direttore creativo.

“Per la prima volta nella sua storia, Aspesi esprime un direttore creativo, la cui visione coordinerà il brand in un continuum olistico. Il programma è fare di Aspsesi un brand dall’identità inequivocabile che parli al pubblico con un perfetto equilibrio di ricerca tessile e design, rinnovando lo spirito che ha fatto del Made in Italy un successo mondiale”, ha raccontato Simona Clemenza, amministratore delegato.

Foto: ritratto di Lawrence Steele by Max Vadukul, dall’ufficio stampa Aspesi