(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Brioni: lascia l’ad Flore

Gianluca Flore non sarà più amministratore delegato di Brioni. Flore era arrivato in Brioni nel novembre del 2004, quando prese il posto di Francesco Pesci.

Flore è stato l'amministratore delegato chiamato a gestire il periodo più complesso della storia Brioni: la riduzione della produzione e il ridimensionamento dei dipendenti.

Come ha scritto il quotidiano il Centro, edizione di Pescara, l'uscita di scena di Gianluca Flore preoccupa le sigle sindacali. Il segretario Silctem Cgil Pescara, Domenico Ronca, solleva i dubbi maggiori sull'uscita del ceo: "sulla vicenda delle dimissioni del ceo Brioni Gianluca Flore, la Filctem-Cgil di Pescara esprime forte preoccupazione. La decisione è stata presa a meno di un mese dall'incontro avvenuto con lo stesso Flore, con le rsu aziendali e le segreterie territoriali, e dove emersero criticità nelle dialettiche interne. Abbiamo immediatamente chiesto al vicepresidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, e alle nostre strutture nazionali, la riconvocazione urgente del tavolo al Mise per avere chiarimenti dalla proprietà e allontanare qualsiasi sospetto che ci possa essere da parte di Kering una qualche ipotesi di disimpegno nella nostra Regione", scrive il quotidiano locale.

Lo scorso ottobre Brioni ha annunciato l'addio di Justin O’Shea, nominato direttore creativo solo qualche mese prima. La prima collezione di O’Shea era andata in scena a Parigi a luglio 2016 con la formula del see now buy now.

Foto: Brioni