(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Christopher Bailey lascia Burberry a marzo

Burberry ha appena annunciato che Christopher Bailey lascerà l'azienda a fine del 2018, dopo 17 anni. Come spiega il blasonato marchio inglese è arrivato il tempo per lui di seguire nuovi progetti creativi.

Lo stilista resterà presidente e chief creative officer fino al 31 marzo 2018, quando uscirà dal board. Bailey darà il suo appoggio totale al chief executive officer Marco Gobbetti e al suo team fino al 31 dicembre 2018 per gestire la transizione.

Bailey lavora da Burberry dal 2001

Fino dal suo arrivo nel 2001, Bailey ha guidato la trasformazione dell'azienda fino a farla diventare un brand del lusso a livello globale.

Bailey è diventato ceo e direttore creativo nel maggio del 2014. Nel suo ruolo, ha continuato a spingere e a lavorare per la crescita dei marchi, come spiega una nota stampa.

Lo scorso luglio è stato sostituito come ceo da Marco Gobbetti. Gobbetti è entrato nel gruppo il 27 gennaio per poi assumere in estate la carica di chief executive, al posto di Christopher Bailey (che è restato alla guida di Burberry fino al 7 luglio per poi assumere gli incarichi di presidente e chief creative officer).

"Burberry ha registrato una straordinaria trasformazione dal 2001 ed è stato fondamentale per il successo dell'azienda in questo periodo", ha detto Marco Gobetti.

"E' stato un grande privilegio per la mia vita lavorativa essere da Burberry, lavorare e imparara da questo straordinario gruppo di persone durante i passati 17 anni", ha spiegato Bailey.

Foto: Christofer Bailey, Credit Daniel Leal-Olivas / AFP