• Home
  • News
  • Persone
  • Ermanno Scervino: Sofia Ciucchi nuovo direttore generale

Ermanno Scervino: Sofia Ciucchi nuovo direttore generale

Scritto da Isabella Naef

5 giu 2020

Persone

Ermanno Scervino ha affidato a Sofia Ciucchi la direzione generale dell'azienda. Ai nastri di partenza anche una nuova strategia di sviluppo del brand.

Dopo alcuni mesi di collaborazione come consigliere delegato, spiega una nota, Sofia Ciucchi ha assunto il ruolo di direttore generale della Ermanno Scervino, a diretto riporto del presidente e amministratore delegato Toni Scervino.

L'azienda ha appena firmato un contratto di licenza per affidare la linea junior alla Gimel

La Ciucchi, 52 anni, fiorentina, laureata in economia all’Università Bocconi di Milano, ha una lunga carriera nel settore lusso e accessori, prima per vent’anni nel gruppo Ferragamo, fino a ricoprire il ruolo di vice direttore generale, e negli ultimi tre anni a capo della storica azienda di pelletteria Il Bisonte, di cui ha curato il rilancio con il fondo di private equity inglese Palamon.

“Abbiamo iniziato a collaborare con Sofia con il suo ingresso nel nostro consiglio di amministrazione a novembre. Abbiamo lavorato intensamente per delineare il percorso per far crescere l’azienda nei prossimi anni e preparare la squadra. Ora è arrivato il momento di partire con decisione", ha sottolineato Toni Scervino.

"Abbiamo ridefinito le priorità strategiche e le linee di sviluppo in termini di prodotto e di mercati. Nonostante il Covid, ci siamo rafforzati sul merchandising e sullo stile per le categorie di prodotto che vogliamo far crescere, in primis maglieria e accessori.

La prossima uscita di collezione Resort 2021 è prevista i primi di luglio, e la presentazione avverrà in uno showroom sia fisico, sia virtuale.

La collezione Ermanno Scervino e la linea della lingerie e beachwear saranno presentate a luglio, mentre la linea Ermanno, in fase di riposizionamento strategico, sarà presentata a settembre.

L'azienda ha appena firmato un contratto di licenza per affidare la linea junior alla Gimel, con l’obiettivo di sviluppare assieme un progetto di bambino speciale, raffinato e un po’ couture, in coerenza con la creatività del marchio.

Foto: Dall'ufficio stampa Ermanno Scervino