Compagnie Financière Richemont, cui fanno capo tra gli altri, Chloé, Cartier, Van Cleef & Arpels, Jaeger-LeCoultre e Net-a-Porter, ha annunciato che Frederick Mostert è dimissionario a partire da domani, 31 dicembre, dal board of director e dal group management committee. Mostert, che fa parte del gruppo ginevrino del lusso dal 1990, è entrato nel group management committee nel 1994.

Il manager, che è entrato ufficialmente nel board of director nel 2010, resterà all'interno dell'azienda come impiegato fino al 2015, quando andrà in pensione.

Come ha spiegato il presidente dell'azienda del lusso, Johann Rupert, la decisione del manager ha a che fare con il suo desiderio di estendere ulteriormente le sue attività di docente di legge specializzato in proprietà intellettuale e copyright.

Il gruppo svizzero Richemont ha archiviato il primo semestre fiscale con un utile in calo del 23 percento, a 907 milioni di euro. La flessione va imputata al ribasso del risultato operativo pari al 4 percento, a 1,3 miliardi, e a poste straordinarie per 239 milioni, legate a coperture sui cambi.

Il giro d'affari è risultato in crescita del 2 percento, a 5,4 miliardi.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO