Furla: Alberto Camerlengo è il nuovo amministratore delegato

Il consiglio di amministrazione del gruppo Furla ha nominato Alberto Camerlengo, 52 anni, nuovo amministratore delegato. Laureato in Economia alla Bocconi, il manager ha una consolidata carriera nel settore del lusso e una forte esperienza legata al mondo retail. Dopo una significativa esperienza negli Usa, dal 1999 al 2004, ha ricoperto in Fossil Italia il ruolo di chief operating officer. Dal 2004 al 2011 ha assunto la carica di chief executive officer in Brooks Brothers Europa.

Il nuovo ceo di Furla, Alberto Camerlengo è entrato in azienda nel 2011

Entrato in Furla nel 2011, Camerlengo ha ricoperto la posizione di direttore generale, ruolo nel quale gli è stata riconosciuta "una forte visione strategica che ha contribuito alla crescita del business e alla riconoscibilità del brand". "La nomina di Alberto Camerlengo", ha commentato Giovanna Furlanetto, presidente del Gruppo Furla, "è un forte segnale di continuità e rappresenta la conferma del percorso di crescita e sviluppo intrapreso dall'azienda".

Camarlengo prende il posto di Eraldo Poletto che circa un anno fa annunciò le sue dimissioni.

Lo scorso dicembre Furla ha dato il via a un complesso programma di valorizzazione delle risorse umane dedicato ai propri dipendenti. Nel dettaglio, il progetto “Furla for you”, ha coinvolto tutti i paesi in cui l'azienda è attualmente presente: Emea, Usa, Asia Pacific e Giappone per un totale di oltre 1.600 dipendenti coinvolti, tra personale di sede e di negozio.

"Furla ha lavorato a questo progetto tenendo in considerazione le necessità dei dipendenti rispetto a culture ed esigenze diverse. La localizzazione dei benefit è infatti il punto focale del progetto stesso che tiene quindi in considerazione le molteplici aree di interesse che vanno dall’assistenza sanitaria all’istruzione, alle coperture assicurative e al tempo libero", ha spiegato la società in una nota.

Al sistema già consolidato "si aggiunge un ampio programma di Formazione del personale che rappresenta uno dei pilastri di una filosofia sempre più centrata sul dipendente e che crea un circolo virtuoso con l’azienda", ha aggiunto il management in una nota.

Foto: Furla press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO