Grita Loebsack è il nuovo ceo dei marchi emergenti di Kering

Kering ha annunciato oggi che Grita Loebsack è stata nominata chief Luxury couture & leather goods emerging brands. Il nuovo incarico sarà operativo dal 14 settembre.

La manager riporterà direttamente a François-Henri Pinault, presidente e ceo di Kering, e farà parte del comitato esecutivo del gruppo. Gli amministratori delegati di Alexander McQueen, Balenciaga, Brioni, Christopher Kane, Stella McCartney e Tomas Maier riferiranno a lei.

Della divisione fanno parte Alexander McQueen, Balenciaga, Brioni, Christopher Kane, Stella McCartney e Tomas Maier

La divisione couture e pelletteria comprende anche Gucci, Bottega Veneta e Saint Laurent, che resteranno sotto la diretta supervisione di François-Henri Pinault. L'espansione delle attività di lusso del gruppo continuerà a essere condotta nel pieno rispetto dell'autonomia di ogni marca, che rimarrà sotto la responsabilità operativa dei rispettivi amministratori delegati.

Grita Loebsack è il nuovo ceo dei marchi emergenti di Kering

Grita Loebsack precedentemente ha ricoperto il ruolo di global skin care presso Unilever.

Nel suo nuovo ruolo la sua missione sarà quella di consigliare i marchi sulle questioni strategiche e operative, per contribuire ad attuare le migliori pratiche e per rafforzare la cultura dell'eccellenza in tutte le attività di lusso del gruppo francese.

"Sono lieto di dare il benvenuto Grita Loebsack e a questo ruolo. Sono convinto che il suo forte background internazionale ci permetterà di sviluppare ulteriormente le marche sotto la sua supervisione, individuando e realizzando sinergie per la creazione di valore", ha detto Pinault.

La Loebsack, di origine tedesca, ha maturato una lunga esperienza in L'Oréal e Unilevee. La manager è laureata presso la London School of economics e ha conseguito un Mba presso l'Insead.

Foto: Christopher Kane Foto: Grita Loebsack
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO