Luxottica: esce di scena l'ad mercati Adil Mehboob-Khan

L'amministratore delegato mercati e consigliere di Luxottica, Adil Mehboob-Khan, lascia l'azienda. In una nota Luxottica ha reso noto che il consiglio di amministrazione della società, "nella seduta di oggi (del 29 gennaio, ndr), dopo aver compiuto le opportune verifiche e le necessarie valutazioni, ha deliberato che, nell’ambito del predetto accordo, ad Adil Mehboob-Khan venga corrisposto un incentivo all’esodo pari alla somma complessiva lorda di euro 6.800.000, oltre alle competenze di fine rapporto, a fronte della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro che avverrà con effetto dal 29 febbraio 2016 e del rapporto di amministrazione cessato in data odierna (il 29 gennaio, ndr).

Alla base della decisione di cambiare i vertici aziendali la volontà di "essere più veloci"

"A tale incentivo si aggiunge la somma lorda di euro 200.000, che verrà corrisposta nell'ambito di una transazione generale novativa, a fronte della rinuncia da parte di Adil Mehboob-Khan nei confronti di Luxottica group spa e di ogni altra società del gruppo Luxottica a ogni domanda o diritto comunque connessi o occasionati dagli intercorsi rapporti di lavoro e di amministrazione e dalla loro risoluzione", ha aggiunto la nota.

Il presidente Leonardo Del Vecchio assume le deleghe esecutive per l’area mercati, mentre Massimo Vian prosegue nel ruolo di amministratore delegato prodotto e operations

Sarà riconosciuta ad Adil Mehboob-Khan anche la corresponsione della retribuzione variabile di breve periodo per l’anno 2015.

Il presidente Leonardo Del Vecchio, fondatore dell'azienda di occhialeria, assume le deleghe esecutive per l’area mercati, mentre Massimo Vian prosegue nel ruolo di amministratore delegato prodotto e operations.

L'azienda ha archiviato il 2015 con un fatturato in crescita del 17 percento al livello record di 9 miliardi di euro

Alla base della decisione di cambiare i vertici aziendali la volontà di "essere più veloci", come ha spiegato Del Vecchio in un'intervista al Corriere della Sera. "L’azienda ha bisogno di essere più veloce e più semplice nel prendere le decisioni. Il vertice con i due co-amministratori delegati non consentiva questa velocità. Ma voglio sottolineare che ho nei confronti di Adil Khan una profonda stima e rispetto".

Sempre venerdì scorso, il 29 gennaio, il consiglio di amministrazione di Luxottica group spa, ha esaminato il fatturato e i risultati preliminari del quarto trimestre e dell’esercizio 2015. L'azienda ha archiviato il 2015 con un fatturato in crescita del 17 percento al livello record di 9 miliardi di euro.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO