• Home
  • News
  • Persone
  • Per Federico Marchetti oggi è l'ultimo giorno in Ynap

Per Federico Marchetti oggi è l'ultimo giorno in Ynap

Scritto da Isabella Naef

23 lug 2021

Persone

Uno degli imprenditori italiani più conosciuti in Italia e all'estero, uno dei pionieri di internet e, sicuramente, il primo in Italia a comprendere le potenzialità del web e dell'ecommerce nei settori del fashion e del design, lascia oggi la sua creatura: Yoox (poi diventata Ynap, dopo la fusione con Net-a-porter).

Marchetti sarà presidente del settore Fashion nel progetto green lanciato dal principe Carlo d’Inghilterra.

Ieri, sul terrazzo della sede milanese di Ynap, è stato organizzato un cocktail per salutare l'imprenditore. Un giorno prima, nel quartier generale bolognese, il manager è stato accolto dagli applausi accorati dei suoi dipendenti.

Federico Marchetti sarà il presidente del settore Fashion nel progetto green Sustainable markets initiative, lanciato dal principe Carlo d’Inghilterra

Il fondatore della start up che, dagli anni 2000, è riuscita a rivoluzionare il mondo del retail online ed è stata poi seguita e imitata da molti altri imprenditori, sarà il presidente del settore Fashion nel progetto green Sustainable markets initiative, lanciato dal principe Carlo d’Inghilterra. "Sono eccitato per l’inizio di un nuovo capitolo, ma anche emozionato perché lascio l’azienda che ho creato, che amo e dove ho osato fare l’impossibile: trasformare una startup in un unicorno e poi in un gruppo globale", ha scritto Marchetti sul suo profilo Instagram. "Quando ero un ragazzo vendevo i fumetti di Topolino sulla spiaggia di Ravenna e sognavo di creare una mia impresa e la sognavo grande", ha aggiunto Marchetti, specificando che la sua impresa è nata in un magazzino e non in un garage, dove invece sono nate molte startup americane.

Dopo aver abbandonato il ruolo di ceo a fine 2020, oggi il manager dice addio a Ynap e si dedicherà a tempo pieno a un progetto che ruota tutto intorno alla sostenibilità, tema a lui caro già da tanti anni, naturalmente in ambito fashion.

Non è un caso che lo scorso maggio, l'azienda attiva nel lusso e nella moda online, abbia annunciato la propria adesione a Terra Carta, il nuovo progetto promosso dal principe Carlo d'Inghilterra. Il gruppo è il primo etailer di moda e lusso a partecipare alla Sustainable markets initiative, e si è impegnato a sostenere Terra Carta, un invito all’azione rivolto alle imprese nel gennaio 2021 che colloca la natura, le persone e il pianeta al centro della creazione di valore a livello globale. L'iniziativa è in linea con la promozione di un'industria del lusso e della moda più sostenibile e circolare, un obiettivo che Yoox-net-a-porter ha espresso in "Infinity", la propria strategia per la sostenibilità da qui al 2030.

L'impegno di Yoox Net-a-porter nei confronti di Terra Carta "è il naturale sviluppo della relazione già esistente con The Prince's Foundation, l'ente di cui il Principe Carlo è presidente. Più recentemente The Prince’s Foundation e Yoox Net-a-porter hanno collaborato al progetto “The Modern Artisan”, ideato per fornire agli apprendisti artigiani le competenze e la fiducia in sé necessarie per realizzare linee di abbigliamento di lusso all'insegna della sostenibilità e conformi agli standard più elevati", si leggeva in una nota di qualche mese fa.

“Oggi siamo entusiasti di partecipare a Terra Carta, un decalogo ambizioso che riserva un'attenzione particolare agli investimenti in ambito tecnologico, scientifico, informatico e matematico, per accelerare la nostra transizione verso la completa sostenibilità e circolarità. Sfruttare l'innovazione per promuovere un approccio più sostenibile e fondato sui valori nel settore dell'industria della moda è un percorso che ho intrapreso all'inizio del 2000 e che è culminato lo scorso anno con il lancio di 'The Modern Artisan', un progetto a lungo termine che ho avuto l'onore di sviluppare insieme al Principe Carlo. Il Principe è sempre stato un pioniere nella promozione della sostenibilità; ma ora il tempo inizia a stringere, ed esorto altri esponenti del mondo della moda a unirsi a noi in questo impegno”, sottolineava Marchetti.

Nato a Ravenna nel 1969, il fondatore di Ynap ha conseguito la laurea in Economia presso l’Università Bocconi di Milano e un Mba presso la Columbia University. Nel 2000, l'anno in cui scoppiò la bolla di Internet, fondò Yoox, che si fuse con Net-a-porter nel 2015, e, infine, passò totalmente a Compagnie Financière Richemont nel 2018 (colosso svizzero del lusso con sede a Ginevra e quotato a Zurigo, che controlla, tra gli altri, Cartier, Piaget, Montblanc, Azzedine Alaïa, Roger Dubuis Chloé, Delvaux, Serapian).

Marchetti è Cavaliere del lavoro dal 2017.

Foto: The Prince’s Foundation website; Carlo d'Inghilterra e Federico Marchetti, collezione the Modern Artisans a Dumfries House, dall'ufficio stampa Ynap.