OTB: risultati FY 2016 in linea con l'anno precedente

Il gruppo OTB, cui fanno capo Diesel, Maison Margiela, Marni, Paula Cademartori, Viktor&Rolf, Staff International, Brave Kid ha archiviato il 2016 con risultati in linea con l’anno precedente. Il fatturato si è attestato a 1.580 milioni di euro (1.582 nel 2015, a perimetro omogeneo), mentre l’Ebitda operativo è stato di 68 milioni di euro (68,5 nel 2015). Il profitto consolidato, ha spiegato il management in una nota, si è attestato a 3,8 milioni di euro (3,5 nel 2015).

Giappone e Stati Uniti restano i mercati di riferimento per OTB. La holding sta mettendo in atto una strategia di mantenimento delle posizioni attuali dei diversi marchi in Europa, e ha una crescente attenzione verso i mercati asiatici, prima tra tutti la Cina.

Per quanto riguarda le aziende e i marchi nell'orbita della holding, Maison Margiela ha continuato nello sviluppo avviato con l’arrivo di John Galliano alla guida creativa del marchio. "Tutte le linee della maison sono in crescita, e il fatturato del brand ha ormai raggiunto quota 135 milioni di euro", si legge nella nota.

Otb investe sulla strategia digitale

In crescita a doppia cifra Marni che vede il suo giro d'affari a 170 milioni di euro, con un incremento nel segmento accessori, in particolare nelle borse. "Il 2016 ha visto l’apertura del primo Marni Flower café nel department store Hankyu di Osaka, ispirato dai vari Marni Flower market, installazioni nate per celebrare il ventennale del marchio, e la nomina del nuovo direttore creativo Francesco Risso sta generando ulteriore interesse attorno al marchio in tutti i mercati chiave, dagli Stati Uniti all’Asia", recita la nota.

Viktor&Rolf nel 2016 ha lanciato V&R Mariage

Viktor&Rolf nel 2016 ha lanciato V&R Mariage, che ha incontrato un grande successo di critica e di vendite, con una seconda stagione già prevista in raddoppio. La coppia creativa, cui è appena stata dedicata una retrospettiva alla National Gallery of Victoria di Melbourne, sta lavorando a nuovi progetti in aree diverse, e continua a crescere anche nelle categorie consolidate come profumi e occhiali, realizzando un Ebitda operativo in crescita a doppia cifra.

Il 2016 è stato l’anno dell’ingresso nel gruppo OTB di Paula Cadermartori, il marchio di accessori di alta gamma della designer italo-brasiliana che, grazie anche a questa nuova unione, ha aperto proprio in questi giorni il suo primo monomarca, un ‘temporary pop-up’ a Milano. Il punto vendita sarà aperto per tre mesi.

OTB: risultati FY 2016 in linea con l'anno precedente

Staff International continua a far crescere in maniera organica il business di tutti i marchi in licenza (Maison Margiela, Marni Uomo, Dsquared, Vivienne Westwood, Just Cavalli e Marc Jacobs Uomo), superando quota 390 milioni di euro di fatturato, e confermandosi polo produttivo d’eccellenza. Competenza che verrà rinforzata ulteriormente nel segmento scarpe e borse, con l’obiettivo di diventare un partner a tutto tondo per i marchi che cercano un licenziatario dalla comprovata qualità manifatturiera e know-how distributivo", prosegue la nota.

Brave Kid, la società del gruppo specializzata nella produzione e distribuzione di abbigliamento per bambini di marchi in licenza, ha chiuso il 2016 con 40 milioni di euro di fatturato: un anno di performance positive per tutti i marchi presenti nel portafoglio dell’azienda (Diesel, Dsquared, John Galliano Kids, Marni), e l’anno della firma della nuova licenza con Trussardi Junior.

Quello da poco concluso è stato un anno complesso per Diesel (marchio lanciato negli anni 80 da Adriano Goldschmied), i cui risultati 2016 sono stati impattati in maniera significativa anche dalla confermata scelta strategica di riposizionare il brand da un punto di vista distributivo. Il giro d'affari si è assestato a 960 milioni di euro (circa il 60 percento delle revenue del gruppo), chiudendo l’esercizio in perdita.

Per quanto riguarda l'ecommerce, l'azienda ha registrato incrementi a doppia cifra. A questo segmento, e più in generale al tema digitale, sarà dedicata una buona parte degli investimenti del 2017 per mettere in atto una vera e propria "accelerazione digitale" del gruppo e di tutte le sue aziende.

Foto: Diesel Facebook, Renzo Rosso, by Martin Schoeller, dall'ufficio stampa Otb

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO