(annuncio pubblicitario)
White va in scena a Milano dal 25 al 27 febbraio

White, salone della moda contemporary, sarà in scena a Milano, dal 25 al 27 febbraio, con 511 marchi, di cui 145 esteri e 189 new entry. Alla kermesse sono attesi circa 22mila visitatori. Lo special guest di questa edizione sarà il designer georgiano Situationist, che sfilerà venerdì 24 febbraio, in una nuova location di Camera della moda:la Sala delle Cavallerizze, presso il Museo della Scienza e della tecnologia di Milano. Il marchio è nato nel 2015 dalla creatività di Irakli Rusadze.

Lo special guest di White sarà il designer georgiano Situationist

La superficie espositiva arriva quest'anno a 20mila metri quadrati, +11 percento rispetto a febbraio 2016, allestita sulle tre location di Tortona 27, 35 e 54.

Ieri, a Milano, durante la conferenza stampa di presentazione del salone, è stata ribadita la collaborazione tra la kermesse ideata da Massimiliano Bizzi e i player istituzionali come il Comune di Milano e la Camera nazionale della moda italiana. "Da anni come amministrazione siamo al fianco di White, siamo convinti che non sia solo un luogo di esposizione e d’incontro per operatori e addetti ai lavori, ma, soprattutto, un grande laboratorio creativo, impegnato nella costante ricerca di nuovi talenti e linguaggi espressivi. Una realtà di riferimento oggi imprescindibile per chiunque voglia confrontarsi con il comparto fashion internazionale2, ha sottolineato l’assessore alle Politiche per il lavoro, sviluppo Economico, moda e design Cristina Tajani.

"La cooperazione tra tutti gli attori del sistema alimenta il clima di energia che anima Milano e la fashion week. Con questo spirito abbiamo selezionato Situationist, interessante brand scelto tra quelli presenti a White, ospitando la sua sfilata nel calendario di Milano moda donna», ha aggiunto Carlo Capasa, presidente di Camera della moda.

L’evento, come ha sottolineato Massimiliano Bizzi, rappresenta lo sviluppo di un progetto di scouting incentrato sul design made in Georgia, iniziato a settembre 2016, quando una selezione dei più promettenti stilisti georgiani è stata protagonista del salone, in collaborazione con la Mercedes-Benz Fashion Week Tbilisi, guidata da Sofia Tchkonia.

La prossima edizione, inoltre, ospiterà, ancora una volta, Whiteast, uno special project dedicato ai designer cutting edge provenienti dalla Cina. Per questa edizione sono stati selezionati otto designer. Tra questi By Fang, Lantern Sense, Abcense, Simon Gao, Wanbing Huang.

Il salone di via Tortona punta anche sui designer belgi, grazie al secondo appuntamento con la special area Showroom [les belges], in collaborazione con l’agenzia governativa Wallonie-Bruxelles Design Mode che, a questa tornata, presenta le collezioni dei brand: 42|54, Léo, Clio Goldbrenner, Anneke Verbeke e Moutton Collet.

Al primo piano di White, al Super StudioPiù di via Tortona,invece, si troverà la Red Area-Only New Brands. Acynetic, marchio nato dalla fantasia del guru del denim Adriano Goldschmied insieme con l’imprenditore Marco Doro sarà una delle etichette presenti.

Foto: da sinistra Brenda Bellei Bizzi, a.d White, Giuseppe Mazzarella, Confartigianato, Cristina Tajani, assessore alla Moda Comune di Milano, Massimiliano Bizzi, presidente di White, Irakli Rusadze, designer situationist, Francesca Cella, direttore generale White. Credit White press office